LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. La Casa della Memoria divisa sul nuovo museo. Basta indugi, si farà.
Sara Bettoni
Corriere della Sera - Milano 25/4/2018

Il direttore: Anpi contraria, ma serve per il rilancio

Gli incontri con le scolaresche, quasi ogni mattina. Gli spettacoli teatrali e le mostre, ma a posti limitati: massimo 150 persone. Non siamo certo Expo scherza Andrea Kerbaker, direttore della Casa della Memoria inaugurata tre anni fa in via Confalonieri, allIsola. Uno spazio abitato da cinque associazioni, culla del passato recente di Milano eppure ancora non entrato nel cuore di tutti i milanesi. È un percorso lento di crescita spiega , la Casa funziona da punto di partenza per le associazioni che lavorano molto sul territorio. Facciamo attività capillari, non rivolte al grande pubblico. Lo spazio in sede non è molto. Tra i cinque coinquilini poi (Associazione nazionale dei partigiani, quella degli ex deportati, listituto di studi Ferruccio Parri, lassociazione delle vittime del terrorismo e quella per le vittime di piazza Fontana) non sempre è facile condividere idee. A volte nasce qualche conflitto e bisogna fare opera di mediazione dice Kerbaker, che incarna il ruolo di conciliatore e cerca di amalgamare le iniziative nel rispetto delle singole identità. La Casa è nata in forma di dialogo. Un elemento di complessità che ne è anche il punto di forza.

La stessa ambivalenza si rispecchia nel progetto del Museo della Resistenza, annunciato nel 2015 dallallora ministro dei Beni culturali Dario Franceschini. Budget 2,5 milioni di euro, sede prescelta i 400 metri quadrati del pian terreno della Casa della Memoria. Unidea che lAnpi provinciale e nazionale ha subito bocciato per via dellesiguità degli spazi, proponendo sedi alternative (una parte del Museo del Risorgimento, un istituto tecnico dismesso in corso di Porta Vigentina). Eppure, nonostante lopposizione del principale interessato, il piano procede. Anzi, secondo il direttore potrebbe essere proprio la carta da giocare per rilanciare la Casa e darle quella rilevanza che ancora le manca. Acquisterebbe visibilità, sarebbe al centro dellattenzione di un pubblico che ora come mai è recettivo. Tanto più che gli altri quattro residenti al civico 14 di via Confalonieri sono daccordo con lidea. A coordinare il progetto listituto di studi Ferruccio Parri, che già tiene le fila di 64 musei.

LAnpi è perplessa sulla sede ammette Kerbaker , dice che non si presta ed è vero se si immagina un museo ampio. Ma io dico: iniziamo a usarlo come spazio dedicato, poi se in futuro ci saranno altre strutture e budget adeguati ben vengano. Con una posizione negativa però non si va da nessuna parte. I tempi di concretizzazione non sono ancora certi, ma il gruppo di lavoro continua nellelaborazione del percorso multimediale sulla Resistenza. Immaginiamo una grande agorà al centro per continuare a ospitare incontri. Attorno, postazioni che permetteranno ai visitatori di collegarsi virtualmente con i musei dedicati a questo periodo storico. Un escamotage per rimediare alla carenza di metri quadrati. E il percorso si concluderà allesterno con una camminata per ricordare le tappe e i contenuti della Costituzione, i cui valori sono nati dal movimento di liberazione.

Rimane ferma sul no lAnpi. Non osano più chiamarlo museo, il nome è stato cambiato in Spazio resistenza 43-45 dice il presidente dellAnpi provinciale Roberto Cenati . Un progetto che toglierebbe spazio alle attività delle associazioni e manderebbe in rovina la Casa della Memoria, che invece vede crescere sempre di più il suo successo. Lesposizione permanente non permetterebbe di continuare con le presentazioni di libri, gli incontri e le mostre temporanee che attualmente animano la struttura. Non sono mai state prese in considerazioni le alternative che abbiamo avanzato. Faccio un appello al ripensamento. Milano, città medaglia doro e capitale della Resistenza, si merita qualcosa di meglio.



news

09-11-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 09 NOVEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news