LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Laser e telecamere. Ora una centrale per contare la folla
Andrea Pasqualetto
Corriere della Sera 29/4/2018

Brugnaro: mi ispiro ai pompieri di New York

Sindaco Brugnaro, ieri Venezia si è risvegliata con questi nuovi varchi dingresso alla città presidiati da diversi agenti di polizia municipale. Non è un po troppo?

Io ho il dovere di mettere tutti in sicurezza. Lo scopo dei varchi, che in ogni caso verranno chiusi solo in caso di ressa, è spezzettare i flussi, farli defluire, deviarli. Io li chiamo blocchi a stantuffo, chiudiamo da una parte e apriamo dallaltra, controllando così laffollamento. Bisogna evitare il rischio della calca, dove può succedere di tutto. Questa è comunque solo una sperimentazione, naturalmente perfettibile.

Venezia è sempre stata una città aperta, così lo sarà un po meno

Non cè una chiusura del centro storico, vogliamo solo indirizzare i flussi chiudendo alcuni passaggi per togliere pressione.

Si sta ispirando a qualche modello estero? Altri progetti?

No no, siamo gli unici ad avere fatto una cosa del genere. Ciò non toglie che io mi confronti spesso anche con altre importanti città del mondo. Si chiama intelligenza collettiva. Sono stato per esempio a New York dal mio amico Daniel Nigro, che è il capo dei pompieri, che mi ha fatto visitare la centrale di sicurezza. Perché vorrei arrivare proprio a quello: a una centrale unica dove mettere tutto. Blocchi a stantuffo, sensi unici nellarea Marciana, gestione dei lancioni gran turismo, rete antincendi, piani di evacuazione, contapersone....

In che modo conterete le persone che arrivano?

Lo stiamo già facendo, sempre in via sperimentale, con i sistemi laser, le telecamere speciali e lutilizzo dellinformatica che traducono le immagini per stabilire la consistenza dei flussi. Ripeto, i veneziani hanno diritto ad avere una città vivibile e sicura. A proposito, compreremo dieci nuove barche per i vigili urbani e faremo assunzioni.

A che punto sono le celle dove vuole mettere i vandali?

Mi mancano ancora dei poteri. Cè sempre in ballo la proposta presentata a Roma di dare al giudice di pace dei poteri penali: processi per direttissima in presenza di atti vandalici, ubriachezza molesta, eccetera. Da uno a 10 giorni di cella di rigore. Celle, peraltro, che pagherebbe la municipalità. Ieri siamo comunque riusciti ad arrestare una zingara che strumentalizzava la sua gravidanza per rubare a ripetizione. Ringrazio il giudice che lha ritenuta socialmente pericolosa.

Cosa risponde a chi laccusa di fare di Venezia una Disneyland?

Che chi crede di divertirsi qui come a Disneyland si sbaglia di grosso. Se poi si butta dai ponti, lo blindo anche. In ogni caso vorrei ricordare che il primo giorno di bollino nero è andato bene.

Qualcuno però la vuole strangolare per limpatto visivo delle nuove barriere.

Aspettiamo una settimana e vediamo. In ogni caso sarà nostra cura farle più belle, se proprio bisogna.




news

15-02-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 febbraio 2019

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

Archivio news