LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Via libera a piazza Castello verde
Maurizio Giannattasio
Corriere della Sera 30/4/2018

Approvata la riqualificazione di una delle aree più vincolate della città. Cantieri entro la conclusione del mandato
La soprintendente sdogana il progetto con il parco. Lassessore Maran: rispettata la tradizione

Era il passaggio più delicato. E anche quello meno scontato perché riguarda una delle zone più vincolate della città: larea davanti al Castello. Pochi giorni fa la soprintendente alle Belle arti, Antonella Ranaldi, ha dato il via libera al progetto di riqualificazione della piazza che fa da ingresso allo Sforzesco. Snodo fondamentale perché permette di avviare la stesura del progetto definitivo e successivamente lapertura dei cantieri entro la fine del mandato del sindaco Beppe Sala.

Lo studio di fattibilità degli architetti Genuizzi, Banal, Strambio, Ragazzo, vincitori del concorso internazionale di progettazione, prevede la realizzazione di un grande parterre alberato in piazza Castello che fa da raccordo con la grande area pedonale che si estende fino a piazza Duomo e la contemporanea riqualificazione di largo Beltrami e largo Cairoli. Il progetto originario ha fatto proprie le integrazioni della soprintendenza che ha chiesto di ridurre le superficie a calcestre di piazza Castello e lutilizzo del granito di Montorfano per largo Beltrami. Con un intento ben preciso: Si assume nella nuova definizione progettuale scrive Ranaldi lidea di naturalizzare ancora di più larea antistante al Castello come estensione del parco, rafforzando gli elementi più connotativi, come lemiciclo arboreo e il verde delle aiuole a cornice delle visuali verso il Castello. In termini superficiali ma che rendono bene lidea: più parco che piazza. Tra le prescrizioni da osservare in fase di progettazione esecutiva la sistemazione dei percorsi e del verde dovranno affrontarsi tenuto conto degli aspetti percettivi e delle visuali da valorizzare verso il Castello (quindi con vedute paesaggistiche) scegliendo i punti di vista più significativi (bastioni). In più dovranno essere illustrati i particolari costruttivi.

Il confronto con la soprintendenza ci ha consentito di rendere il progetto ancor più connesso al contesto urbano, nel solco della tradizione milanese sottolinea lassessore allUrbanistica, Pierfrancesco Maran . Ora possiamo procedere alla redazione del progetto definitivo per valorizzare quello che, dal Castello a San Babila, rappresenta il più esteso percorso pedonale della città. La progettazione paesaggistica prevede il ridisegno delle aree verdi, la piantumazione di alberi e la ridefinizione degli spazi, resi più liberi e fruibili per creare armonia e continuità con lattigua area pedonale di via Dante. Non ci saranno cambiamenti per quanto riguarda la viabilità. La partenza dei lavori è prevista entro il 2021. Budget a disposizione: fino a 12 milioni di euro.

Ma quella di piazza Castello è solo uno dei tanti interventi del Comune sugli spazi collettivi della città. Tre piazze da costruire ex novo, altre nove da riqualificare. In tutto 50 mila metri quadrati in più di aree pedonali e 300 nuovi alberi. Dal centro alla periferia. La parola dordine dellArredo urbano è rafforzare le identità locali di quartiere. Il piano è già avanzato. A finanziare gli spazi per la collettività saranno gli oneri di urbanizzazione, proprio come per piazza Castello. Ma ci sono opere già pronte alla cantierizzazione. A partire dal progetto di riqualificazione di piazza SantAgostino. Il cantiere potrebbe aprire entro fine anno e i lavori si concluderanno in 490 giorni. Il piano quinquennale dellassessore Maran prevede nuovi spazi pedonali in molte periferie: da Rimembranze di Lambrate (Municipio 3), dove tra gli alberi trovano posto tavoli da ping pong e cassoni per le coltivazioni, a piazza San Luigi (Municipio 4) che sarà riconsegnata ai cittadini pedonalizzata nel 2020. Quasi in contemporanea anche piazzale Archinto (Municipio 9) vedrà spuntare alberi dove cerano le auto in sosta, su unarea di 4 mila metri quadrati. Entro lanno è in programma il taglio del nastro di piazza delle Arti (Municipio 5) dove gli spazi pedonali occuperanno oltre 10 mila metri quadrati. Il mandato del sindaco Sala consegnerà una nuova piazza anche ad Affori (Municipio 9), con un intervento di arredo urbano su quasi 7 mila metri quadrati alluscita della stazione Fnm.



news

15-07-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 luglio 2018

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

Archivio news