LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Trieste, la direttrice del Museo di Miramare: Costretta a lavorare con uffici senza telefoni e organici dimezzati
Benedetta Moro
Il Piccolo - Trieste 30/4/2018

Lo sfogo di Contessa. Ho ereditato un luogo molto problematico. I fondi? Non sono stati spesi in modo saggio. Ma ora si cambia Tags

TRIESTE. Fa la direttrice, ma anche l'impiegata e talvolta la botanica. La numero uno del Museo autonomo del Castello (e del parco) di Miramare Andreina Contessa si occupa di tutto e non avrà pace finché l'organico non sarà al completo. Un traguardo lontano, visto che al momento manca più del 50% del personale. Insediatasi a giugno 2017 per correre, si è invece ritrovata, dice, a dover camminare. Perché ha ereditato un luogo problematico. Non cerca polemiche, assicura, vuole solo lavorare, sottolineando però che la manutenzione ci tiene a farla davvero. Per questo progetta a lungo termine, dopo un periodo trascorso solo a tappare unemergenza dopo l'altra. E la grana dellaumento del biglietto d'ingresso a 12 euro per l'imminente mostra su Massimiliano e Manet? Disinnescata: A chi ha prepagato il biglietto verrà addebitato il vecchio costo di 8 euro.

Come mai avete aumentato di ben 4 euro lingresso?

La maggiorazione di due euro, applicata precedentemente per le altre mostre, non copre i costi per tenere aperti castello, parco, scuderie. E poi siamo sempre aperti. Tutte le mostre temporanee nei musei hanno costo aggiuntivo. Il biglietto è cumulativo ed è frutto di un accordo con chi gestisce i servizi aggiuntivi, contratto già in essere che io ho dovuto rispettare.

E chi ha già pagato il biglietto?

Potrà contare sul prezzo iniziale, di otto euro. Comunque avevamo dato ampia diffusione dei nuovi costi attraverso il sito web.

Questa mostra l'ha curata anche Rossella Fabiani, già direttrice del castello, come sono i rapporti fra voi?

Sono felicissima di poter lavorare con Fabiani, è stata una delle colonne di Miramare per anni e spero continui a esserlo per tante altre mostre.

Come vive un museo autonomo, dopo la riforma Franceschini?

Con i ricavi dei biglietti. E poi abbiamo dei fondi ministeriali.

Come è riuscita a gestire tutto da sola visto che a Miramare ha trovato solo i vigilanti?

È stato estremamente difficile fare grossi progetti. Io sono venuta per correre, invece non riuscivo nemmeno a camminare. Sono stati dei mesi davvero affannosi, anche per una serie di difficoltà che ho trovato sul campo. Eredito un luogo pieno di problemi, piano piano affronto anche due-tre problemi alla volta, però non è così semplice. Solo da gennaio è arrivata qualche risorsa in più.

Mancanza di finanze o mala amministrazione dei suoi predecessori?

Miramare non è poverissima, il problema è come si gestiscono i fondi. E anche come si organizza un lavoro. Quello che sto cercando di fare, adesso che finalmente sono arrivati gli architetti, è attuare diversi piani di manutenzione, in modo complessivo, razionale e preciso, con un monitoraggio costante. Questo vuol dire spendere in modo saggio i fondi. Altrimenti ci si ritrova nella condizione in cui mi sono trovata io in questi mesi, cioè a gestire un'emergenza dopo l'altra. Adesso comunque si vede che cè un po di cura nel parco, anche se non è ancora perfetto come io vorrei.

Dunque ora in quanti siete nel castello?

Manca più del 50% dellorganico, non abbiamo praticamente apparati tecnici. Stiamo organizzando anche gli spazi fisici perché, dal momento che qui non c'era nemmeno il personale, mancavano pure telefoni e connessioni internet negli uffici: dobbiamo proprio partire da zero. Fino alla settimana scorsa non avevo nemmeno un amministrativo, quindi ho dovuto fare un po di tutto e chiunque è con me fa un po di tutto. A pesare di più è lassenza di una segreteria e di unamministrazione. Ecco perchè non funzionavamo al 100% anche se la buona volontà cera. Ora almeno abbiamo gli architetti e personale in prestito da ministero e Regione.

Quando potrà tirare un respiro di sollievo?

Quando ci sarà un apparato della segreteria al completo con almeno sei addetti e quando arriveranno gli assistenti tecnici, gli addetti alla promozione e un informatico.

Nel 2019 arrivano i 4 milioni di finanziamento messi a disposizione dal Mibact

Sì, ma in quel momento dovremo già essere pronti con una pianificazione, soprattutto per il verde. Serviranno per le ristrutturazioni di casette, arredi, parco e stradine.

Gli altri progetti e la manutenzione prevedono che possiate intanto iniziare a realizzare altre cose?

Sì. Tra le tante idee vorrei mettere in coltura i germogli delle essenze rare del parco in una serra restaurata ma poi mai utilizzata. In un'altra, che non può più essere usata con questo fine, a breve organizzeremo qualche iniziativa culturale. Poi, in una delle casette vorrei realizzare una coffee house o una sorbetteria, vorrei diventasse uno spazio piacevole, dove aver voglia di tornare spesso. Vorremmo anche riaprire i servizi igienici dietro la caffetteria: l'incarico l'avevo già firmato un mese dopo il mio arrivo, ma per la serie di congiunture ben note non è stato possibile. Partiremo con i grandi progetti di restauro del Castelletto, ci vorrà un po di tempo ma lo faremo. E punteremo molto sui social e sulla promozione online.

Lo scorso inverno c'è stato anche un problema con il riscaldamento

Sì, ma non per tanto tempo, avevamo dovuto spegnere la caldaia per metterla a norma. Sto studiando come passare a un altro sistema, meno antico. Da rivedere è l'impianto d'illuminazione interno ed esterno. Spero anche di poter migliorare l'accessibilità per chi ha difficoltà nella deambulazione.

Come?

Anche costruendo un ascensore nel castello, c'è già un vano. Per quest'ultimo lavoro ci vorrebbero 350 mila euro circa: ci sono dei fondi per le ristrutturazioni.



news

15-07-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 luglio 2018

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

Archivio news