LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Montanari Troppi dipinti a portata di ladro, ecco il risultato della politica dei tagli ai bilanci
Valerio Varesi
2018-05-05, LA REPUBBLICA



Non si pensi a casi isolati, il numero di furti di questo tipo in Italia è impressionante dice Tomaso Montanari, docente e storico dellarte.

Pensa che sia in corso un saccheggio?

A Napoli, dove insegno, le chiese sono chiuse a tutti dopo il terremoto, fuorché ai ladri. Ma i furti sono trasversali da nord a sud. Le chiese sono più vulnerabili, come dimostra il furto del Guercino a Modena, tuttavia nel caso di questo ladro bolognese è sconcertante che i quadri siano spariti da pinacoteche.

Le opere darte non sono sufficientemente protette?

Quando si continua a tagliare il personale per anni da parte dei governi di destra e di sinistra, va a finire che la sorveglianza ne risente. Ma almeno si investisse sulla tecnologia.

Secondo lei anche quella è carente?

Temo che se si facesse una disamina dellefficienza dei sistemi di sicurezza, ci sarebbe da mettersi le mani nei capelli. Dire che risulterebbero obsoleti è un eufemismo. È un altro aspetto di come i tagli abbiano inciso sulla salvaguardia del patrimonio artistico.

Cè anche un problema di gestione di queste istituzioni?

Il ministro Dario Franceschini ha creato trenta super musei, quelli a maggiore visibilità ed economicamente più redditizi, concentrando lì le risorse, lasciando però scoperti tesori minori che minori non sono. Anzi, su di essi occorrerebbe spendere energie e risorse. La pinacoteca di Bologna ha un valore altissimo, ma è trattata come minore. Bisognerebbe rendersi conto che non ci sono solo gli Uffizi, Brera o Capodimonte, ma un patrimonio altrettanto prezioso sul quale investire.

E invece...

Invece si arriva al paradosso che i ladri dimostrano più cura e attenzione verso larte rispetto alle istituzioni. Si parla dei furti di opere solo quando accadono fatti eclatanti. È allora che si illumina un fenomeno di grande dimensione che però è incognito ai più. Quasi bisogna essere grati al ladro bolognese perché ci permette di parlare di questa piaga e di esposizioni o quadri singoli che sono stati relegati ingiustamente nellombra.

Lei quale soluzione suggerisce per riportarle allattenzione?

Non penso a una brutale messa a reddito, bensì a una crescita culturale che vada di pari passo ad una crescita economica. Vuol dire far conoscere alle persone che normalmente non si avvicinano alle esposizioni i tesori che esistono, per esempio, nelle collezioni comunali darte. Ma bisognerebbe altresì investire in personale qualificato capace di guidare e spiegare. Quanti laureati in storia dellarte vanno a fare i pizzaioli allestero? Se aumentano i visitatori, aumenta anche lindotto economico. Ma spesso i musei vengono vissuti solo come passività.



news

16-11-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 16 NOVEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news