LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Christian Greco, il direttore Siamo pronti a cambiare ma non a spettacolarizzare
Marina Paglieri
2018-05-03, la Repubblica




Per Evelina Christillin, presidente del Museo Egizio, questa è una ricerca cui si è pensato di dare vita un anno fa, un lavoro messo a disposizione di tutti. Il 46 per cento dei turisti si muove per larte, la musica, i paesaggi, il cibo. Questo può aiutare a capire le ricadute sul territorio da diversi punti di vista. Il museo può diventare traino per tante altre cose .

Direttore Christian Greco, perché avete promosso la ricerca?

Quando si è inaugurato il riallestimento dellEgizio, avevo scritto in catalogo che si trattava di un nuovo inizio. Ecco, seguendo il modello di altri musei internazionali, a tre anni di distanza abbiamo voluto fermarci e fare il punto, interrogarci sia sullimpatto economico sul territorio, sia sulle presenze e sui gusti del pubblico. È qualcosa che non era stato fatto. Ci mancavano una visione di quello che il museo voleva essere e un riscontro da parte dei visitatori, che oltre a farci tanti elogi ci hanno mosso alcune critiche, utili per migliorare. Questo dà lidea di un museo dinamico che in modo socratico si interroga sul suo divenire, accettando di cambiare.

Partiamo allora dalle criticità: quali sono state

segnalate?

Tutti concordi sul fatto che il percorso è più fruibile e che il rapporto con le persone del museo è positivo. Daltronde ciò di cui siamo più fieri è la squadra che abbiamo costruito. Tra i punti deboli indicano le luci, che vanno migliorate, e le didascalie, che dovrebbero essere più leggibili. Ma cè una questione che non mi trova daccordo.

Quale?

Ci hanno chiesto una maggiore attività multisensoriale, ovvero più spettacolarizzazione. Ma su questo la direzione pone un argine netto. Sono daccordo a intensificare il digitale, ma solo se questo serve per portare nuovi risultati alla ricerca. La spettacolarizzazione non è quello che il secondo Museo Egizio al mondo può permettersi e certo non rappresenta il suo futuro. La nostra priorità è unaltra.

Ovvero?

Il museo è soprattutto un centro accademico che mette al centro la ricerca. Questo ci permette di avere sempre nuovi contenuti e trovare le modalità per renderli più fruibili: per vincere i pregiudizi e preconcetti e fare emergere una cultura egizia più reale. Il nostro è un museo compartecipativo e la ricerca lo dimostra.

Che cosa intende con questo termine?

Intendo un museo che non sia autoreferenziale, ma che al contrario raccoglie le opinioni del pubblico dei visitatori, con cui dialoga: perché è fatto di collezioni, ma anche delle persone a cui dà voce.

Risponderete anche alla richiesta di maggiore luminosità e leggibilità delle didascalie?

Sullilluminazione abbiamo già commissionato uno studio, perché in alcune vetrine in effetti la lettura non è ottimale. Per motivi di sicurezza e conservazione le luci non devono superare i 50 lux: valuteremo la situazione sala per sala. Vedremo anche come rendere più leggibili i testi esplicativi, che talvolta non sono presentati in modo chiaro. Anche in questo caso esamineremo le diverse situazioni, intervenendo dove necessario .



news

18-07-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 18 luglio 2018

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

Archivio news