LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ticket e sette nuovi hub ecco il piano anti invasione
di Alberto Vitucci
05 maggio 2018 la Nuova Venezia

Rispunta il progetto Pass4Venice: prenotazioni obbligatorie e numero chiuso

Sette hub di ingresso in città. Una piattaforma per prenotare la visita. Un ticket per chi non prenota o prenota in ritardo. E, extrema ratio nelle giornate di massimo afflusso, il numero chiuso.

Tre anni dopo, riecco il progetto Pass4Venice. I suoi promotori lo hanno inviato in questi giorni al sindaco Luigi Brugnaro, chiedendo un incontro. I varchi hanno avuto il merito mostrare il problema, sono stati una scelta coraggiosa, dice il portavoce della società, lavvocato ed ex assessore Alessio Vianello, ma non basta per risolvere una questione enorme, che va affrontata a monte. I turisti non sono un problema di sicurezza, non si può sempre agire con la logica dellemergenza.

Il progetto intende regolare gli afflussi dei turisti in città. Ponendo a carico dei visitatori un ticket sempre più caro man mano che la prenotazione si avvicina ai giorni della visita. Una piccola tassa che il turista pagherebbe anche volentieri, dice Vianello, che servirebbe per accantonare fondi preziosi per mettere a posto una città che ha sempre meno risorse statali, e creare infrastrutture dedicate al turismo.

Per metterlo in pratica però, precisa lavvocato, occorrono delle modifiche legislative. Un emendamento alla nuova legge Speciale per Venezia, incardinata nelle commissioni in Parlamento. Maggiori poteri al sindaco e la possibilità di fermare gli accessi quando la città è piena. Con i trend attuali e tutte le città darte sotto pressione, spiega Vianello, Venezia potrebbe rappresentare il caso pilota da estendere poi ad altri centri storici assediati, come Firenze, le Cinque Terre. In

In cosa consiste Pass4Venice? Il primo passo è la creazione di sette nuovi hub per accedere alla città. Via Righi a Mestre per i bus Mestre stazione per chi arriva in treno, dove faranno capolinea i turisti che poi arriveranno in città con navette frequenti. Poi Punta Sabbioni, Tessera aeroporto, Chioggia, Fusina, Venezia lagunare che potrebbe comprendere a breve anche il nuovo scalo per le navi in Marittima. A Venezia i turisti potranno entrare solo da questi terminal. Residenti, studenti, ospiti e lavoratori come quelli che sono diretti agli alberghi ovviamente potranno circolare liberamente. Come funziona? Se vogliono venire a Venezia devo prenotare e ho lobbligo di acquistare un Daily Pass che consente luso gratuito dei mezzi di trasporto pubblici, laccesso ai musei e alle mostre. In questi hub ci saranno i varchi, o anche i tornelli, per consentire di diversificare i flussi. Poi bisognerà creare una piattaforma dove raccogliere le prenotazioni. E i ticket, che possono andare dai 20 ai 50 euro. Incasso medio previsto, qualche milione di euro al giorno.

Fantasia? No, perché questo non è un progetto fantascientifico, ma può partire a breve, dice Vianello. Che assicura di avere le garanzie di legittimità sulla regolazione dei flussi. A cominciare dal parere del celebre costituzionalista Mario Bertolissi. Riteniamo che questo sia il momento di provare, continua, dal momenti che il problema adesso è sul tavolo. Ne parlano il Comune e la Regione, molte forze politiche.

Il progetto è firmato dai soci fondatori. Oltre a Vianello, Andrea Casadei, Edoardo Colombo, Mirko Lalli, Massimo Andreoli, Gialuigi Cogo, Stefano Quintarelli, Roberto Scano, Francesco Versace, Marco Zordan. È lunica strada per fermare linvasione e incoraggiare un turismo consapevole, dicono, chi non prenota non ha accesso alla città e ai suoi servizi. Un altro indubbio vantaggio sarebbe quello della legalità. Con la prenotazione gli abusi
diventano più difficili, il nero anche. Maggior ricchezza per tutti, dunque, e più ordine negli arrivi. LUnesco definisce Venezia un sito archeologico ancora animato di vita. Questo sito deve essere messo a reddito, non solo per salvaguardarlo ma per continuare a farlo vivere.

http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2018/05/05/news/ticket-e-sette-nuovi-hub-ecco-il-piano-anti-invasione-1.16798835?ref=search


news

25-05-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 25 maggio 2018

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

Archivio news