LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Castelnuovo Garfagnana. Mseo Ariosto nella rocca cantiere
Simone Dinelli
Corriere Fiorentino 13/5/2018

Presentato il progetto per recuperare (in 18 mesi) il complesso costruito nel 1200 che ospitò, da governatore della Garfagnana, lautore dellOrlando Furioso. Un ascensore interno condurrà alla terrazza, per la prima volta accessibile a tutti

Un polo museale dedicato a Ludovico Ariosto, poeta e commediografo ma anche governatore della Garfagnana nella prima metà del Cinquecento per un periodo di tre anni: questo il piatto forte del progetto di recupero della Rocca Ariostesca di Castelnuovo Garfagnana, presentato ieri al nel Teatro Alfieri.

Lintervento sarà reso possibile da uno stanziamento pari a 2,5 milioni di euro del ministero dei beni e delle attività culturali, che vedrà lapertura del cantiere per un periodo di 18 mesi, con conclusione fissata per il 2020. Una audace impresa, citando il proemio dellOrlando Furioso, nel segno di quellAriosto che dal 1522 al 1525 governò la Garfagnana per conto del Ducato Estense di Ferrara. Il progetto è stato affidato al team del professore Marco Dezzi Bardeschi, ingegnere e architetto fra i massimi esperti italiani nella conservazione e nellintervento di recupero del patrimonio costruito, mentre la parte scientifica verrà seguita da Lina Bolzoni, docente della Normale di Pisa. Prevista la trasformazione della Rocca uno dei monumenti simbolo di questa terra in un polo interattivo moderno capace di accogliere un museo dedicato a Ludovico Ariosto e alla Garfagnana del Cinquecento e di assumere il ruolo di sede centrale di un circuito comprendente anche la fortezza di MontAlfonso, quella delle Verrucole a San Romano di Garfagnana, la rocca di Camporgiano e quella di Trassilico, oltre ad altre fortificazioni come le rocche di Sassi, Cascio e Ceserana e il castello di Palleroso.

Un ascensore allinterno della torre condurrà alla sommità panoramica, per la prima volta accessibile al pubblico. Previsti anche interventi di messa in sicurezza sismica e di efficientamento energetico, grazie a un impianto fotovoltaico e a un nuovo generatore di calore sostenibile. E ancora, sale multimediali con totem hi-tech in grado di proiettare ologrammi, musica, suoni, testi, materiali tattili e tecnologie guida per i non vedenti. Un precedente finanziamento della Regione Toscana e della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca da 1 milione di euro aveva già consentito la messa in sicurezza delle coperture e il recupero della sala ex archivio. Il futuro polo museale afferma Dezzi Bardeschi è il frutto di un lavoro di squadra con Soprintendenza e Comune. Non si tratta di un semplice intervento murario, ma di una rivoluzione dellutilizzo: la Rocca, simbolo di potere e edificio chiuso ai cittadini, diverrà accessibile e aperta a tutti. Sarà un vero e proprio hub integrato con tutto il territorio e un centro nevralgico che collegherà la Garfagnana a tutte le terre estensi.




news

15-07-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 luglio 2018

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

Archivio news