LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Mini Mose per San Marco
Alberto Zorzi
Corriere del Veneto 25/5/2018

VENEZIA. Immaginate una grande vasca, solo che al posto della ceramica di un bagno qualsiasi ci sono mosaici e marmi preziosissimi. Una vasca che, fino agli anni Sessanta, quando pioveva tanto e arrivavano quelle alte maree che ancora allagano lintera piazza San Marco per la gioia di bambini e turisti con gli stivali (o, destate, a piedi scalzi), si riempiva di un'acqua che poi ristagnava e doveva essere rimossa con le pompe. La soluzione trovata allepoca, quella di creare un sistema di scolo, in realtà non ha funzionato bene, perché quelle canalette diventano anche la via di risalita della stessa acqua alta che preme da sotto. Ma ora, dopo anni di discussioni, lunedì sono iniziati davanti alla Basilica di San Marco i lavori per chiudere quelle canalette con cinque valvole che, fatte le dovute proporzioni, impediranno allacqua della laguna di entrare, così come faranno le paratoie del Mose con quella del mare.

Unopera che era ormai diventata urgente, perché il nartece, cioè la parte allingresso della Basilica, che è anche una delle più basse di tutta la città storica, andata sotto acqua circa 350 volte lanno. La quota è infatti di 62 centimetri sul livello del medio mare, circa 22 meno della piazza (che è a 84) e ben 48 meno di quel livello di 110 centimetri per cui è previsto linnalzamento delle paratoie del Mose. Il nartece dunque si allagava anche con acque alte tuttaltro che eccezionali e questo però creava un forte danno a mosaici e marmi. Con questo intervento realizzato dalla Ecf di Roma (per la parte impiantistica) e dalla Rossi Renzo Costruzioni (per le opere civili), sotto la direzione lavori di Thetis nellarco di sei mesi dovrebbe tenere il nartece allasciutto, perlomeno fino a quando lacqua non entri dalla piazza: ma secondo i calcoli fatti, su circa 900 ore di allagamenti annui, ne verranno cancellate il 70 per cento.

Il concetto che sta alla base dellintervento che nasce da un progetto pensato dai due procuratori di San Marco Pierpaolo Campostrini (direttore del Corila) e Mario Piana (architetto e docente Iuav) e poi regalato al Provveditorato alle opere pubbliche e al Consorzio Venezia Nuova prevede appunto la chiusura con le valvole di 5 dei cosiddetti gatoli, cioè i cunicoli che si trovano attorno alla basilica e servono per scaricare lacqua piovana nel bacino di San Marco. Al di sotto dei mosaici era infatti stata installata una rete collegata a 22 forine di scolo, collegate a un cunicolo di circa 200 metri che corre lungo il perimetro della Basilica e che serve a raccogliere anche le acque piovane. Ovviamente, al contrario, quando arriva lalta marea, lacqua risale attraverso i gatoli stessi, ed è per questo che verranno chiusi. Grazie ad alcune pompe, infine, in caso di un mix tra alta marea e pioggia torrenziale, lacqua defluirà comunque. Verrà inoltre rialzata una parte della pavimentazione antistante a San Marco, oggi troppo bassa, e nel campanile ci sarà la centrale operativa, con gli apparecchi di comando e le pompe. Lopera costerà complessivamente un paio di milioni di euro.

Abbiamo fatto unaccurata valutazione delle interferenze tra questi lavori e loperatività della basilica - dice Piana - e non dovrebbero esserci grossi problemi. In alcune fasi del cantiere sarà solo necessario collocare una passerella per lingresso dei turisti e per quello dei fedeli. Una parte dei lavori sarà infatti il restauro dei cunicoli. In questo momento in Basilica sono in corso anche i lavori di restauro delle balaustre della Loggia dei cavalli e di alcuni mosaici



news

07-12-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 7 dicembre 2018

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

Archivio news