LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze, Georgofili. Quei libri volati via... Un patrimonio salvato da tante mani
Mauro Bonciani
Corriere Fiorentino 23/5/2018

Fu una corsa matta, possibile grazie allimmediata solidarietà di tutti, allaffetto che ci circondò. Lucia Bigliazzi, con la sorella Luciana, lavorava allAccademia dei Georgofili, bibliotecaria come la sorella, e non può dimenticare quel mercoledì notte. Ed il salvataggio, incredibile, dei libri e dellarchivio dellAccademia fondata a Firenze nel 1753, prima istituzione pubblica nel mondo ad occuparsi di agricoltura.

Io e Luciana, entrambe già direttrici di biblioteca, lavoravamo da qualche anno allAccademia, come noi la chiamiamo, per riordinare la biblioteca e larchivio storico. Il pomeriggio del 26 maggio 1993 lavorammo a smontare una mostra su lulivo e lolio che comprendeva anche preziosi acquerelli, portando tutto il materiale negli uffici degli archivisti, per poi rimetterlo al loro posto il giorno successivo racconta Lucia Bigliazzi Ma le cose andarono ben diversamente.... Le sorelle Bigliazzi abitavano fuori Firenze e dopo essersi svegliate non ascoltarono la radio, nè accesero la televisione. Arrivammo nei dintorni della città e vedendo le locandine dei giornali ci dicemmo che quella era la torre dellAccademia, ma le foto mostravano la parte più integra: lì per lì non capimmo la portata della cosa. Poi incontrammo una persona che conoscevamo, che ci disse cosa era accaduto: ci precipitammo in piazza Signoria, saranno state le sette e mezzo, e ci fecero arrivare vicino la Torre del Pulci prosegue La situazione era tremenda, cera odore di polvere da sparo nellaria, vetri rotti, macerie, restammo lì assieme ad altro personale dellAccademia e ci rendemmo conto che per la famiglia che abitava lì non poteva esserci stato purtroppo scampo. Alle fine i vigili del fuoco ci fecero entrare e fu anche peggio: scale divelte, libri esplosi, vetri rotti, quadri in terra, fogli ovunque. La necessità di mettere in sicurezza la torre e la zona, fece rimandare gli interventi al giorno dopo, quando scattò la macchina organizzativa. Appena usciti dallAccademia, da un bar, allora i cellulari erano pochi e noi non lo avevamo, chiamammo la direttrice della Biblioteca Nazionale, Carla Bonanni e lei subito si attivò, mobilitò il ministero dei beni culturali, fu preziosissima assieme al presidente dei Georgofili, il professore Franco Scaramuzzi, che fu un punto di riferimento essenziale; con grande umanità e tempra, nella sofferenza grande per la perdita di vite umane, rappresentò la voglia di rinascita.

Dal venerdì mattina iniziò la corsa matta con vigili del fuoco, personale dei Georgofili, bibliotecari di Palazzo Vecchio, studenti fiorentini, toscani e italiani, gente comune, che in una catena umana trasportò volumi, riviste e documenti nei vicini spazi lasciati vuoti dallArchivio di Stato al piano terreno degli Uffizi e alla biblioteca Magliabechiana. LAccademia era un po casa nostra, conoscevamo benissimo tutti gli spazi, dove erano i testi più antichi e preziosi, i documenti e guidammo i volontari e gli addetti. Lavorando senza sosta, grazie a quella catena umana, riuscimmo a portare tutto in modo ordinato agli Uffizi e alla Magliabechiana, tanto che il martedì successivo gli spazi furono visitati dalla autorità e subito dopo ricominciò la consultazione dei libri non danneggiati. Le perdite del patrimonio librario non furono gravi come temuto, i volumi più antichi e preziosi si salvarono, non invece gli acquerelli della mostra sullolio, mentre quelli feriti furono ricoverati nel laboratorio di restauro allestito agli Uffizi. Ricordo con i brividi la fiaccolata di migliaia di persone, la grande solidarietà che si respirava conclude Lucia Bigliazzi I tanti che neppure conoscevano i Georgofili ma accorsero, chi riportava dalle strade vicine pagine strappate e volate via. La riapertura della biblioteca dopo pochi giorni fu possibile per la generosità che Firenze mostra nei momenti tremendi. Per la capacità della città di stringersi insieme, come accadde per lalluvione del 1966.



news

15-12-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 dicembre 2018

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

Archivio news