LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Latleta ritrovato
Natalia Distefano
Corriere della Sera - Roma 2/6/2018

Nel cantiere dellAcea a Case Rosse scoperta una tomba risalente al IV secolo a.C. con quattro corpi, oltre a preziosi manufatti

Nella zona di Case Rosse la città si assottiglia, laltezza dei palazzi si abbassa e le case diradate spesso si affacciano su squarci di campagna romana scampati alla cementificazione. È lontano il centro storico, con la sua area archeologia metropolitana più visitata del mondo. Eppure, anche qui in periferia, basta scavare pochi metri sotto terra per incontrare la storia. Comè successo in un cantiere Acea per la costruzione di nuove condutture dacqua, dovè stata inaspettatamente ritrovata una camera mortuaria del 320 avanti Cristo. In perfetto stato di conservazione e completa di quel che accoglieva in origine: i corpi di quattro persone, tre uomini e una donna tra i 40 e 50 anni, accompagnati nel loro riposo post mortem da uno straordinario corredo di manufatti.

La sepoltura, venuta alla luce il 23 aprile, dimostra che anche le nostre aree periferiche ci riservano sorprese ha commentato Francesco Prosperetti, soprintendente speciale di Roma Archeologia Belle Arti e Paesaggio come questa tomba del IV secolo a.C. rimasta inviolata, che oggi ci restituisce integre perfino le coppe contenenti i resti delle offerte in cibo: pollo, coniglio, agnello o capretto. Materiali preziosi per i nostri studi su riti e usanze dellAger. Venticinque in tutto gli elementi rinvenuti, la maggior parte in ceramica detta a vernice nera con tanto di decorazioni bianche ancora vivide. Lo stile del vasellame consente di fissare con precisione il periodo di appartenenza spiega Fabio Turchetta, larcheologo incaricato da Acea e unaltra indicazione arriva da una moneta in lega di bronzo con Minerva su un lato e una testa equina con la scritta romano sullaltro. È databile fra il 335 e il 312 a.C..

Ma a destare maggior curiosità sono due strigili in ferro, arnesi con cui gli atleti usavano detergersi dopo lattività fisica. Per questo labbiamo denominata Tomba dellAtleta svela Prosperetti nonostante letà dei defunti faccia pensare più ad ex atleti. Nel dettaglio le inumazioni risultano avvenute in momenti differenti, con due uomini posati in alto (tra cui, forse, latleta) sui banconi in pietra e la donna rannicchiata e deposta in basso accanto a un terzo uomo. Tutto è apparso agli archeologi esattamente comera oltre duemila anni fa aggiunge Prosperetti ed è davvero un recupero fortunato. Innanzitutto perché questo tipo di sepolture a camera in genere si ritrovano svuotate e spesso riutilizzate nelle epoche successive, poi perché il vano ipogeo scavato nel tufo non ha subito cedimenti di terra.

Larga circa due metri e mezzo, lunga poco più di tre, con unaltezza di 175 centimetri, la Tomba dellAtleta si trova a due metri sotto lattuale piano di campagna ed è già pronta per essere rimossa. La scoperta, nonostante il nostro intervento, non ha rallentato i lavori Acea con cui potrebbe proseguire la collaborazione in un progetto dedicato agli acquedotti conclude Prosperetti ma purtroppo rimane da capire come valorizzarla ora che Soprintendenze e Musei di territorio sono separati.




news

22-06-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 giugno 2018

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

Archivio news