LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Uffizi. Quanti capolavori, tutti in una sala
Chiara Dino
Corriere Fiorentino 5/6/2018

Ecco la sala Michelangelo e Raffaello Paolucci: è la rosa dei venti dellarte

Schmidt: ho riportato il Tondo Doni vicino ai ritratti dei suoi committenti

Undici opere di cui almeno sei sono capolavori universalmente riconosciuti per il nuovo allestimento della Sala Michelangelo e Raffaello agli Uffizi, la 41 nellala di ponente, che, voluta da Eike Schmidt, è stata inaugurata ieri con limprimatur autorevole di Antonio Paolucci. È una rivoluzione copernicana: sia per i criteri di allestimento su cui ha inciso la mano dellarchitetto Antonio Godoli sia per la scelta delle opere.

Una rivoluzione che lex ministro e Soprintendente del Polo Museale Fiorentino sintetizza dicendo: Oggi questa sala diventa la Rosa dei venti della Storia dellarte, quella che i marinai usano per conoscere la direzione delle correnti. Accostare Michelangelo ai ritratti dei Doni o alla Madonna del cardellino significa portare in un sol luogo i due massimi maestri di quella stagione felice: Michelangelo, che, come diceva Vasari, è stata la lucerna capace di illuminare larte a venire e Raffaello, la cui grazia e bellezza ricorda certe madonne dei della Robbia e che ispirerà i grandi che verranno dopo di lui, da Guido Reni a Poussin, Canova e il primo Picasso. La novità più eclatante, come avevamo anticipato, riguarda lo spostamento dei ritratti ad Agnolo Doni e a Maddalena Strozzi , di Raffaello da Palazzo Pitti agli Uffizi. Loro spiega il direttore degli Uffizi Eike Schmidt palesemente emozionato dalle parole di Paolucci furono tra i più grandi mecenati del tempo. Non solo chiesero e ottennero che Raffaello li ritraesse, ma furono anche i committenti del Tondo di Michelangelo che per questa ragione gli abbiamo messo accanto. Se i coniugi sono alla destra di Michelangelo sospesi dentro a una teca in mezzo alla sala e quindi molto valorizzati alla sua sinistra cè la scultura della testa di Alessandro Morente e sulla parete accanto, la Madonna del Cardellino . Sempre di Raffaello, arrivano stavolta dagli Uffizi (sala 66), il Ritratto di Guidobaldo da Montefeltro e di Elisabetta Gonzaga . Ma nella sala ci sono anche la Porzia e la Visione di San Leonardo di Fra Bartolomeo e il San Giovanni Battista di Raffaello e bottega. Una piccola rivoluzione interessa pure la Galleria Palatina che, se ha perso i Doni, transitati nella notte attraverso il Corridoio Vasariano, nei prossimi giorni vedrà arrivare dagli Uffizi il Ritratto di uomo con mela , il Ritratto di papa Giulio II e, quando sarà completato il restauro, il Ritratto di papa Leone X di Raffaello, e ancora la Santa Maria Maddalena del Perugino, lAdorazione del Bambino del Salviati e il Ritratto di uomo (Tommaso Mosti) di Tiziano.

In Galleria Palatina non cambierà il criterio espositivi come è accaduto agli Uffizi. Costato circa 200 mila euro offerti dagli Amici degli Uffizi qui modifica la percezione dei capi dopera. La sala è grigia: Una tonalità spiega larchitetto Godoli ottenuta con la giustapposizione di terre naturali di colore grigio, terra dombra, rosso e nero di vite. Le opere sono custodite in teche anti-riflesso che mantengono temperatura e umidità costante.

Incastonati a parete, come per i capi dopera di Botticelli, sono il Tondo Doni , (forse lunica opera a perdere un po in tridimensionalità), la Madonna del Cardellino , il Ritratto di Guidobaldo da Montefeltro e di Elisabetta Gonzaga . Lelemento che mi sta più a cuore sottolineare conclude Godoli è che abbiamo riattivato le alette del lucernario. Ora possono essere spostate asseconda dellora del giorno per rendere più sensibile lincidenza della luce naturale.



news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news