LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Uffizi. Quanti capolavori, tutti in una sala
Chiara Dino
Corriere Fiorentino 5/6/2018

Ecco la sala Michelangelo e Raffaello Paolucci: è la rosa dei venti dellarte

Schmidt: ho riportato il Tondo Doni vicino ai ritratti dei suoi committenti

Undici opere di cui almeno sei sono capolavori universalmente riconosciuti per il nuovo allestimento della Sala Michelangelo e Raffaello agli Uffizi, la 41 nellala di ponente, che, voluta da Eike Schmidt, è stata inaugurata ieri con limprimatur autorevole di Antonio Paolucci. È una rivoluzione copernicana: sia per i criteri di allestimento su cui ha inciso la mano dellarchitetto Antonio Godoli sia per la scelta delle opere.

Una rivoluzione che lex ministro e Soprintendente del Polo Museale Fiorentino sintetizza dicendo: Oggi questa sala diventa la Rosa dei venti della Storia dellarte, quella che i marinai usano per conoscere la direzione delle correnti. Accostare Michelangelo ai ritratti dei Doni o alla Madonna del cardellino significa portare in un sol luogo i due massimi maestri di quella stagione felice: Michelangelo, che, come diceva Vasari, è stata la lucerna capace di illuminare larte a venire e Raffaello, la cui grazia e bellezza ricorda certe madonne dei della Robbia e che ispirerà i grandi che verranno dopo di lui, da Guido Reni a Poussin, Canova e il primo Picasso. La novità più eclatante, come avevamo anticipato, riguarda lo spostamento dei ritratti ad Agnolo Doni e a Maddalena Strozzi , di Raffaello da Palazzo Pitti agli Uffizi. Loro spiega il direttore degli Uffizi Eike Schmidt palesemente emozionato dalle parole di Paolucci furono tra i più grandi mecenati del tempo. Non solo chiesero e ottennero che Raffaello li ritraesse, ma furono anche i committenti del Tondo di Michelangelo che per questa ragione gli abbiamo messo accanto. Se i coniugi sono alla destra di Michelangelo sospesi dentro a una teca in mezzo alla sala e quindi molto valorizzati alla sua sinistra cè la scultura della testa di Alessandro Morente e sulla parete accanto, la Madonna del Cardellino . Sempre di Raffaello, arrivano stavolta dagli Uffizi (sala 66), il Ritratto di Guidobaldo da Montefeltro e di Elisabetta Gonzaga . Ma nella sala ci sono anche la Porzia e la Visione di San Leonardo di Fra Bartolomeo e il San Giovanni Battista di Raffaello e bottega. Una piccola rivoluzione interessa pure la Galleria Palatina che, se ha perso i Doni, transitati nella notte attraverso il Corridoio Vasariano, nei prossimi giorni vedrà arrivare dagli Uffizi il Ritratto di uomo con mela , il Ritratto di papa Giulio II e, quando sarà completato il restauro, il Ritratto di papa Leone X di Raffaello, e ancora la Santa Maria Maddalena del Perugino, lAdorazione del Bambino del Salviati e il Ritratto di uomo (Tommaso Mosti) di Tiziano.

In Galleria Palatina non cambierà il criterio espositivi come è accaduto agli Uffizi. Costato circa 200 mila euro offerti dagli Amici degli Uffizi qui modifica la percezione dei capi dopera. La sala è grigia: Una tonalità spiega larchitetto Godoli ottenuta con la giustapposizione di terre naturali di colore grigio, terra dombra, rosso e nero di vite. Le opere sono custodite in teche anti-riflesso che mantengono temperatura e umidità costante.

Incastonati a parete, come per i capi dopera di Botticelli, sono il Tondo Doni , (forse lunica opera a perdere un po in tridimensionalità), la Madonna del Cardellino , il Ritratto di Guidobaldo da Montefeltro e di Elisabetta Gonzaga . Lelemento che mi sta più a cuore sottolineare conclude Godoli è che abbiamo riattivato le alette del lucernario. Ora possono essere spostate asseconda dellora del giorno per rendere più sensibile lincidenza della luce naturale.



news

20-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news