LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Arte e hi-tech. Da Fontana a De Chirico i falsi si scoprono grazie a una foto
Francesco Rigatelli
La Stampa, 08/06/2018

La tecnologia si prepara a curare le inefficienze del mercato dellarte. La rivoluzione blockchain, il sistema informatico di condivisione e aggiornamento sicuro di dati, permetterà di certificare provenienza e autenticità delle opere. E tecniche di riproduzione sempre più precise ne garantiranno la conservazione e la valutazione. Queste novità, che sono in parte già realtà allo studio delle più grandi case dasta del mondo, sono rappresentate in Italia da un piccolo progetto che potrebbe avere grande avvenire. Si tratta di Memooria, la società modenese che lavora alla prima macchina italiana per lacquisizione digitale di immagini 2D e 3D di alta qualità con archiviazione blockchain, che verrà sperimentata su 20 opere tra Fontana, De Chirico, Carrà, Sironi, Guttuso e Casorati della Casa museo Boschi-Di Stefano di Milano. Nel 2015 lavoravo a una campagna pubblicitaria per gli Uffizi di Firenze - ricorda Luca Ponzio, ad di Memooria -. Lintento era di valorizzare le opere con foto ad alta definizione, ma mi sono accorto che sul viso di Flora nella Primavera del Botticelli cerano delle crepe impercettibili, così loperazione è servita anche a fini conservativi. Dopo aver scattato centinaia di foto in 40 minuti, con una precisione di un decimo di millimetro, pixel per pixel si possono confrontare le immagini meglio che a occhio nudo: Siamo unici al mondo per criteri di qualità - spiega Camilla Perondi, diagnosta dei Beni culturali e socia di Memooria -. Non sostituiremo la verifica umana, ma la supporteremo nella salvaguardia dellopera e nella conservazione preventiva.
La sperimentazione
Una prima prova è stata fatto sul Facitore di trofei di De Chirico, dove le foto hanno portato alla luce decomponimenti dello stato pittorico e perdite di colore, rilassamento della tela, deformazione del telai, nonché la tecnica particolare di certe pennellate, decreta Perondi. Unoperazione che si può allargare ad affreschi, arazzi, statue e libri antichi: Le foto riproducono il visibile di un oggetto, ma visto con tanti occhi e si possono salvare con riferimenti di data e origine sicuri grazie a blockchain. In pratica, si prende il dna dellopera e lo si distribuisce a prova di hacker, sintetizza Giovanni Borelli, responsabile tecnologico e socio di Memooria.
Un cambiamento non senza conseguenze. Nel caso di un prestito, per esempio, si possono verificare subito lo stato e la veridicità dellopera. E linizio di una nuova era per il mondo dellarte. Questa tecnologia darà alla comunità la capacità di lavorare su nuovi dati ed è inimmaginabile a oggi dove questo possa portare. Certamente ad una più facile conservazione e certificazione delle opere, poi chissà, immagina Alberto Sanna, altro socio di Memooria.
Il museo
Ed è incredibile che tanta tecnologia venga applicata proprio in Casa Boschi-Di Stefano, uno dei musei più appartati di Milano, dove le pareti sono tappezzate di quadri tanto che i muri quasi non si vedono. Un museo, donato alla città, che nasce dallamore di Antonio Boschi e Marieda Di Stefano, lui di Novara, inventore alla Pirelli e lei milanese e scultrice. Un ambiente non climatizzato, come le case di una volta - rivela Maria Fratelli, direttore del Servizio Case museo della Soprintendenza - per cui sarà ancora più interessante valutare il cambiamento nel tempo delle opere.
Lapplicazione di Memooria è prima di tutto a scopo conservativo, si tratta infatti di unimpresa sociale che ha vinto il bando della Fondazione Cariplo, ma ne è chiara la potenzialità grazie alla condivisione tramite blockchain.
Va aggiunto però che come ogni invenzione presenta pure dei rischi. La capacità di riprodurre alla perfezione unopera, addirittura al di là della capacità umana, potrebbe portare infatti a copiare e magari stampare in 3D quadri finora irreplicabili. La tentazione di avere ognuno la sua Gioconda - rileva Fratelli - può essere utile per delle mostre non scientifiche o per una biblioteca dellarte, ma presenta anche qualche interrogativo.



news

12-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news