LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il neo ministro visita Pompei: più soldi e lavoro
G. C.
Corriere del Mezzogiorno - Campania 9/6/2018

Il neo ministro dei Beni Culturali e del Turismo, Alberto Bonisoli sceglie Pompei per la sua prima visita ufficiale perché si vuole dare importanza alle priorità che avremo: Pompei è una delle nostre gemme. E poi spiega: Saranno spesi più soldi con lobiettivo di creare lavoro con la cultura. E annuncia assunzioni a tempo indeterminato.

Bonisoli in Campania: Cerchiamo competenze strutturate, cioè nuove assunzioni

POMPEI. Sono orgoglioso di essere qui. Pompei è la metafora dello straordinario patrimonio culturale del nostro Paese. Con queste parole si presenta il nuovo ministro per i Beni culturali Alberto Bonisoli, che ha scelto il sito vesuviano per la sua prima uscita pubblica. In Italia continua abbiamo tante risorse, ma Pompei ha una sua specificità: 3,5 di visitatori allanno, unattenzione mediatica senza precedenti. Volevo dare importanza visiva delle priorità che avremo durante questa legislatura ed una è appunto lattenzione per il patrimonio. Pompei è una delle gemme di questo patrimonio. La nostra responsabilità è conservarlo, tutelarlo, proteggerlo.

Accompagnato dal direttore del parco archeologico Massimo Osanna, dal responsabile del Grande progetto Mauro Cipolletta, dal prefetto di Napoli Carmela Pagano, lesponente pentastellato arriva nel cantiere di scavo aperto nel cuore della Regio V che sta offrendo, giorno dopo giorno, nuove straordinarie testimonianze sulla vita nella città antica. Il ministro elenca ancora due ragione della centralità di Pompei. Sono un lavoratore della cultura. Nellambito del ministero ce ne saranno, non chiedetemi il numero preciso, altri quindicimila. E poi cè lindotto. In questo sito cè altissima concentrazione di lavoratori, circa seicento. A loro intendo mandare un segnale preciso di vicinanza. Ancora. Riferendosi ai risultati del Grande progetto, Bonisoli osserva: Noi italiani siamo abituati a piangerci addosso. Invece una volta tanto, grazie ai fondi di un progetto europeo si sta realizzando qualcosa di molto positivo, unoperazione di sistema che può rappresentare una buona prassi da prendere a modello anche per quello che si dovrà fare a Matera nel 2019. E a chi gli chiede se la decisione di iniziare il proprio lavoro dal Pompei possa essere interpretata come una risposta a chi ha polemizzato per lassenza del Sud nel contratto di Governo, il responsabile dei Beni culturali ricorda che nel Governo cè un ministro del Sud, ma poi ammette: In parte sì. Sono qui perché Pompei non è al Nord ed ha una sua valorialità. Guardiamo a un futuro in cui si lavorerà con la cultura, si potrà attrarre turismo di qualità, ma anche di quantità. E tutto questo al Sud può realizzarsi. Poco dopo chiarisce: Fare profitto con la cultura non è il mio obiettivo, quello che vedo è che con la cultura si può creare del buon lavoro. Cerco delle competenze di ragazzi, di professionisti che sappiano fare un mestiere, che lo facciano sul territorio, che deve essere strutturato nel modo giusto. E quindi sto parlando di assunzioni a tempo indeterminato.

Forti motivazioni dunque, ma le risorse? Il mondo delle attività culturali, anche larcheologia dunque, ma non solo, ha bisogno di più soldi. In passato sono state fatte economie. Noi vogliamo invertire questa tendenza, spenderemo di più nellabito culturale. Come saranno spesi ora non posso dirlo, prima dovrò capire di quante risorse potrò disporre. Ma resta la volontà del Governo di allargare la capacità di spesa in questo ambito.

Bonisoli non si sottrae alla domanda sul suo predecessore Dario Franceschini che è rimasto in carica per più di quattro anni, testimoniando grande interesse per il recupero e la valorizzazione del patrimonio archeologico di Pompei. È un signore. Mi ha chiamato venti minuti dopo lannuncio del mio nome, è stato molto cordiale. La sua signorilità mi è piaciuta. Il suo è un bel modo di fare politica.

La visita del ministro fornisce anche loccasione per fare il punto sullo stato di attuazione del Grande progetto. Naturalmente se ne incarica il generale Cipolletta. Siamo alla fase conclusiva, nei prossimi mesi si completeranno i 76 progetti di messa in sicurezza e consolidamento del sito. Si aprirà poi una fase nuova che riguarderà il contesto, la cosiddetta buffer zone . Dobbiamo dotarla di infrastrutture e migliorare i trasporti. Sarà un compito ancora più difficile.



news

20-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news