LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Navi via da San Marco ma non dalla laguna. Il ministro spero capisca
Francesco Bottazzo
Corriere del Veneto 10/6/2018

Navi via da San Marcoma non dalla lagunaIl ministro spero capisca
Vecchio piano e nuovo governo: Non si riparta da capo

VENEZIA. Io sono qui pronto a collaborare con chiunque, ma bisogna accelerare sulle grandi navi altrimenti continueranno a passare davanti a San Marco, dice il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro. (Il piano, stabilito dal Comitatone a novembre è di portare quelle più grandi a Marghera e far rimanere le più piccole alla Marittima entrando dalla bocca di porto di Malamocco).

Ma sindaco il Movimento Cinque stelle non vuole le navi in laguna e il ministro delle Infrastrutture è Cinquestelle.

A no? E dove le vuole? Capiamoci: se non le vogliono far entrare, le lasciamo in mare? O le vogliono mandare a Trieste? Dovrebbero preoccuparsi i passeggeri che poi vanno in un altro porto. Io però aspetto le parole del ministro prima di commentare.

Proprio la manifestazione organizzata dai No Nav ha spinto la Costa Crociere a cancellare una nave che sarebbe dovuta arrivare sabato per dirottarla a Trieste.

Forse è quello che vogliono i No global, ma di sicuro non i cittadini che mi hanno votato. Ci sono posti di lavoro da mantenere, uneconomia da non uccidere, e i turisti da trattare con i guanti bianchi. Loro però sono professionisti della protesta, fanno più rumore, organizzano manifestazioni scenografiche che colpiscono. Dicono che la città non vuole le navi e qualcuno gli crede, ma non è vero. Se la Costa è andata a Trieste sono riusciti già a raggiungere un traguardo importante (dice ironicamente, ndr ).

Alla marcia per la dignità aderiscono un sacco di associazioni.

Siamo in democrazia, tutti possono esprimersi, mi piacerebbe però che ogni tanto ci fossero proposte realizzabili per risolvere i problemi. Chiedono percorsi alternativi, ma non vogliono il canale Vittorio Emanuele perché non vogliono scavi in laguna. Guardi, ho limpressione che le manifestazioni siano un modo per avere risonanza nei giornali, mentre io il mandato lho ricevuto dagli elettori.

Lei ha già parlato con il ministro?

No, mi pare prematuro, penso che prima debba studiarsi con calma il dossier sulle grandi navi.

Il rischio è che le compagnie scelgano altri porti.

Il rischio? Dipende da cosa si vuole, mi sembra che ci siano persone che vogliono questo, nonostante qui si costruiscano navi: escono dalla Fincantieri per il canale dei Petroli. Ma a distruggere si fa presto.

Il decreto Clini-Passera è del 2012, di chi è la colpa se sei anni dopo non cè ancora la soluzione alternativa?

Qualcuno se la deve prendere questa responsabilità, a Roma ad esempio, anche di voler tagliare posti di lavoro, di uccidere un settore fiorente a Venezia, ma la città, ribadisco, ha detto cose diverse.

Cè un verbale del Comitatone che una strada, anzi due, lha individuata.

Certo, è stato individuata la sponda nord del canale industriale nord per le navi più grandi mentre le crociere più piccole dovranno continuare ad andare alla Marittima. E una decisione ufficiale, cerano tutti, cerano le istituzioni. Le cose non si possono cambiare se cambiano gli attori, le istituzioni rimangono.

Le ripongo la domanda iniziale: non è preoccupato che si riparta da capo?

Spero che il ministro capisca la situazione, voglio essere fiducioso. Io sono qui: disponibile a chiarimenti. Ma penso anche che i compiti per casa indicati nel Comitatone vadano fatti, e in fretta, per non farsi trovare impreparati quando sarà il momento del confronto finale. Siamo a un passo dalla soluzione adesso andiamo avanti e facciamo gli ultimi passi.

Sta parlando dei progetti per Marghera e Vittorio Emanuele?

Cera qualcuno che doveva farli.

Il Porto. Il presidente dice che li sta facendo, ha già fatto i carotaggi.

Lho letto oggi (ieri, ndr ) sui giornali. Io non so dove li abbia fatti, sarebbe bello se me li facesse vedere, ma sono rispettoso dei ruoli, il compito di occuparsi di queste cose è dellAutorità portuale e non del sindaco.

E se alla fine si scegliessero soluzioni diverse?

Guardi, non è che cambia il ministro e decide cosa deve fare Venezia. Se ci dice di impiccarci, noi ci impicchiamo? Non siamo Taranto, non staremo zitti....




news

11-12-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 11 dicembre 2018

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

Archivio news