LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tornano le mega navi a Venezia. Il mercato decide chi viene qui
F. B.
Corriere del Veneto 12/6/2018

Musolino a Brugnaro: non siamo in Unione Sovietica. Scavi completati

VENEZIA. Le grandi navi porta-container dal Far East possono tornare al porto di Venezia. Si sono conclusi i lavori di adeguamento del bacino di evoluzione 3 alla quota prevista dal piano regolatore portuale, annuncia il presidente Pino Musolino. Proprio un mese fa a causa dei problemi ai fondali in realtà mancava la bonifica bellica terminata nei giorni scorsi la Cma Cmg Cendrillon, lunga 330 metri e capace di trasportare fino a quasi 8480 Teu, è stata dirottata a Trieste facendo scoppiare le polemiche con lAutorità di sistema portuale veneziana e la Regione, rea di non aver difeso lo scalo al contrario di quello che ha fatto la governatrice del Friuli Venezia Giulia per Trieste.

Grazie a questo importante intervento è intervenuto ieri Musolino Venezia è per la prima volta in grado di ricevere navi porta container da 8500 Teu, rafforzando la flotta di navi che operano sulla rotta Venezia-Estremo Oriente, attiva già da diversi anni e che non ha mai smesso di scalare il nostro porto durante lultimo anno e mezzo. In realtà a maggio oltre alla Cendrillon hanno dovuto sospendere larrivo a Venezia la Apl Latvia (81o0 Teu) e la Apl Miami (9326, sarebbe entrata più scarica) sostituita da un altro porta-container. La programmazione adesso è ripresa regolarmente con lattracco della Cosco Hong Kong (5450 Teu) il 7 giugno, fino alle tre navi della Cma Cgm (tra i 5700 e i 9400 Teu) in programma a luglio. Le compagnie scelgono autonomamente la turnazione e la programmazione delle navi sulla base di una molteplicità di variabili di mercati, come il valore dei noli e il prezzo del carburante, e comunque questo non ha impedito al porto nel 2017 di stabilire il record di traffico container con 611 mila Teu movimentati, precisa Musolino che continua nellormai confronto-scontro ingaggiato con Luigi Brugnaro (Il primo quadrimestre 2018 ha visto unulteriore crescita dell1,3 per cento) Il sindaco ha ben compreso come gli interventi infrastrutturali operati da enti pubblici, in questo caso il Porto, sono volti ad aumentare la la competitività dello scalo e che, parallelamente il mercato risponde a tali interventi con logiche e tempi differenti ha detto . Non siamo nellUnione Sovietica dove il pubblico decide cosa deve fare il privato e controlla il mercato.

Luigi Brugnaro nei giorni scorsi non si era trattenuto nel polemizzare con il presidente del Porto sulla nave della Cma non più rientrata a Venezia, sul lavoro post Comitatone per le grandi navi (Il Porto doveva fare i progetti su Marghera e Vittorio Emanuele che non ho ancora visto, aveva detto) e sullassenza di comunicazione. Confermo al sindaco ha detto ieri il presidente dellAutorità di sistema di Venezia e Chioggia che per parte nostra permane la piena disponibilità ad una costante collaborazione con lamministrazione per quanto di competenza e sui progetti che richiedono un necessario confronto fra enti, così come previsto dallordinamento.




news

24-05-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 maggio 2019

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

Archivio news