LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Come cambia la tutela, dalleredità del signor no ad oggi
Paolo Conti
Corriere della Sera Roma 16/6/2018

Diceva nel 1986 Giorgio Bassani, fondatore e presidente tra il 1965 e il 1980 di Italia Nostra: Noi siamo diversi dai Verdi. Non siamo affatto, come loro, nostalgici di quella civiltà agricolo-pastorale dalla quale proveniamo. Al contrario di essi, noi siamo ben consci di appartenere alla civiltà tecnologico-industriale nel cui ambito stiamo, vogliamo stare. Tornare indietro, come essi desiderano, non si deve, non si può.

Rileggere gli scritti di Bassani riediti da Feltrinelli (Giorgio Bassani, Italia da salvare/ gli anni della presidenza di Italia Nostra, maggio 2018) significa ritrovare spesso la preoccupazione che unattenta difesa del patrimonio paesaggistico-culturale non fosse, ai tempi, scambiata per immobilismo, per acritica opposizione a qualsiasi cambiamento.

Le vicende degli ultimi giorni ci costringono a riflettere sul ruolo odierno delle Soprintendenze. Tocca solo agli inquirenti giudicare le scelte di Francesco Prosperetti. Ma può davvero funzionare ancora , da parte della macchina statale impegnata nella tutela, dire sempre no a qualsivoglia possibile progetto? Quarantanni fa un comunista creativo come Renato Nicolini, assessore alla Cultura della giunta Argan, si scontrò con lallora Soprintendente archeologico Adriano la Regina che duellò anche con Francesco Rutelli quando fu sindaco.
Lo chiamavano il signor no.

Oggi molte cose sono cambiate. Roma dovrebbe/vorrebbe essere una Capitale in evoluzione. Pronta a difendere i propri tesori storico-culturali, a impedire scempi e abusi. Ma in grado di sottrarsi alla paralisi, allincapacità di stare al passo con la contemporaneità.

Un soprintendente dei nostri giorni (non parliamo di Prosperetti, sia chiaro) deve avere la possibilità di analizzare un contesto, di discernere ciò che va vincolato e protetto da ciò che- in piena coscienza - può cambiare. Altrimenti, a colpi di no, non avremmo oggi il Maxxi, lAuditorium di Renzo Piano, la fermata metro C di San Giovanni con i suoi reperti archeologici bene esposti. Roma si merita una tutela rigorosissima ma adeguata al passo immaginato da Giorgio Bassani nel 1978: Siamo degli storicisti e sappiamo distinguere ciò che è essenziale da ciò che è pura struttura. Meglio di così, impossibile dire.

https://roma.corriere.it/notizie/cronaca/18_giugno_16/eredita-signor-no-be96f9be-70b5-11e8-8f08-e72858c58491.shtml


news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news