LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Alcol e discoteca sul sagrato della basilica di Santo Spirito(ed era soltanto lunedì sera)
Corriere Fiorentino 20/6/2018

È un lunedì sera che, per i titolari di bar e ristoranti della piazza, è di quelli mosci. Cè poca gente, i locali non fanno affari. Eppure, il sagrato della basilica strabocca di gente. Nel giardino, sulle panchine, alla fontana, sul lastricato è il vuoto, mentre il sagrato diventa una discoteca improvvisata.

Padre Giuseppe Pagano, il priore di Santo Spirito, solo una settimana fa aveva lanciato un appello al Corriere Fiorentino: Soltanto una cancellata ci può salvare anche perché le forze dellordine e lamministrazione comunale non sanno cosa fare. Noi però, che viviamo giorno e notte, abbiamo paura. Mi sento impotente. E in riferimento a uno striscione che recitava Fuori lo Stato dai nostri c, il padre agostiniano aveva commentato: Sarei voluto andare io sul sagrato, cacciare via tutti e strappare quello striscione ma ho avuto paura che mi picchiassero.
Lunedì sera, quasi come fosse una sfida lanciata a Padre Giuseppe, i giovani in piazza si sono tutti concentrati sotto la basilica: a mezzanotte, la musica da discoteca con Skatman è a tutto volume, i ragazzi a fare il trenino sulle scale, a ballare e bere alcolici. In mezzo a loro, un signore seduto su una seggiola improvvisa quadri e ha persino un banchino per la vendita delle bottiglie di birra. Perché non ballare in mezzo alla piazza? Farlo qui è il suo bello, risponde una ragazza. Ma gli agostiniani dicono di avere paura... Vienvia, paura dicché? E poi pagassero lImu....

Ho finito le parole, non so più a che santo votarmi commenta Padre Giuseppe allindomani del lunedì di caos sul sagrato Eppure le leggi ci sono, devono essere fatte rispettare. Ho fatto appelli a tutte le istituzioni, stavolta mi rivolgo direttamente al nuovo comandante della polizia municipale (Alessandro Casale, ndr): mandi i vigili a misurare i decibel, a fare controlli, a prendere di petto la situazione. E a sgomberare il sagrato.

Eppure, lunedì sera, a mezzanotte non cè traccia di vigili urbani, polizia e carabinieri. Così, chiunque voglia entrare in piazza Santo Spirito che in teoria sarebbe pedonale con lautomobile non ha alcun problema a farlo. Tanto più che la catena vicina alla basilica è stata rimpiazzata da un pilomat ancora inattivo: la colonnina è abbassata e il semaforo è verde, quasi ad invitare gli automobilisti ad accomodarsi in zona vietata. Così, cè chi entra dal lato basilica, chi invece da quello opposto, lato via delle Caldaie. Una Car2Go fa persino il giro in tondo della piazza, quasi che Santo Spirito sia diventata una grande giostra. E anche chi resta fuori dalla zona pedonale approfitta della nuova fisionomia delle barriere, una specie di insenatura accanto al pilomat, per ricavarci un posto macchina.

Se in Santo Spirito da anni in tanti si pongono il problema della movida molesta, nella rinnovata piazza del Carmine invece è il vuoto. A mezzanotte e mezzo ci sono tre persone: due ragazzi che parlano seduti sul sagrato della chiesa del Carmine e una ragazza su una panchina nel nuovo boschetto voluto da Palazzo Vecchio. La giovane spippola qualche minuto sul cellulare, poi se ne va. Nella piazza che il sindaco Dario Nardella ha voluto strappare alla morsa delle automobili per restituirla ai fiorentini, i fiorentini sono due.

https://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/18_giugno_20/alcol-discoteca-sagrato-basilica-santo-spirito-c437c5e4-7455-11e8-a099-0f47392af5a2.shtml


news

20-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news