LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Un vertice per salvare San Marco
Antonio Passanese - Mauro Bonciani
Corriere Fiorentino 23/6/2018

Il presidente del Consiglio regionale Giani: vedremo i Domenicani, non si chiude un pezzo di storia

Nessuna rassegnazione alla chiusura del convento di San Marco. E grande attenzione affinché un polo spirituale e culturale non venga meno. Le istituzioni, dopo la decisione dei Domenicani di chiudere il convento di Savonarola e La Pira, chiedono certezze. Serve un tavolo con istituzioni, soprintendenza e ordine dei Domenicani per scongiurare lannunciata chiusura del convento di San Marco dice il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, che definisce incredibile il decreto firmato da padre Bruno Cadorè e letto mercoledì scorso ai 4 frati della comunità. Il convento di San Marco rappresenta una parte fondamentale della storia e dellarte di Firenze sottolinea il presidente Penso a Cosimo il Vecchio, al co-patrono di Firenze SantAntonino Pierozzi, a Girolamo Savonarola, al Beato Angelico, al sindaco santo Giorgio La Pira. San Marco è espressione autentica e profonda dellidentità di Firenze. Quindi, continua Giani, è fondamentale creare questo tavolo, perché è inaccettabile che abbiano deciso di chiudere uno dei caposaldi della storia fiorentina. Tutti dobbiamo impegnarci per scongiurare la partenza dei domenicani.

Anche Palazzo Vecchio esprime perplessità ed amarezza. È la vice sindaca Cristina Giachi a prendere posizione: Ho incontrato i frati in più di una occasione e ho sempre detto loro che il Comune era disposto a sostenere e stringersi attorno alla comunità di San Marco. Ho ricordato i progetti per quellarea, la tramvia, il rifacimento della piazza e larrivo dellIstituto Universitario Europeo. Ma evidentemente non è bastato. I domenicani ci hanno sottolineato la scarsità di risorse umane, ma resto convinta che lasciare i 4 frati sarebbe stato bello e importante. Spero che il decreto firmato dal padre generale non significhi anche un arretramento culturale. Vigileremo affinché questo non accada.

Poche righe in latino hanno definito il futuro di San Marco, quelle del decreto firmato a Roma dal padre Generale dei Domenicani, Bruno Cadorè il 15 maggio e reso effettivo mercoledì quando il padre provinciale, Aldo Tarquini, lo ha comunicato ai frati del convento. Il decreto spiega che dopo aver esaminato le richieste presentate dal consiglio dellordine provinciale e la lettera del padre provinciale del 30 aprile 2018 in base alle norme dellOrdine, domus nostram Santi Marci in civitate Florentiae sitam supprimimus et suppressam declaramus. E aggiunge che le attività ed i ministeri da compiere nella chiesa e nel convento di San Marco sono affidate dalla comunità del convento di Santa Maria Novella, come il rettore della chiesa. Il decreto non aggiunge nella sui motivi della decisione, né entra nei dettagli su come mantenere fruibile la biblioteca, ma certifica appunto la soppressione della casa di San Marco, già definitiva.



news

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

20-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news