LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Anna Amelio: Terrae Motus torni subito nella Reggia o ci riprenderemo le opere
Mirella Armiero
Corriere del Mezzogiorno - Campania 24/6/2018

La sorella del gallerista: Caserta non rispetta il testamento

Napoli. Anna Amelio ha aspettato, prima di lanciare un ultimatum. Ma la sua attesa è stata vana, nessuna iniziativa è stata presa dalla Reggia di Caserta.

Il silenzio del soprintendente Mauro Felicori, dopo il furto dei due ex voto nellopera di Christian Boltanski, è fin troppo eloquente, per la sorella del gallerista Lucio Amelio. La collezione Terrae Motus non è al sicuro nella sistemazione in cui si trova ora e che doveva essere provvisoria. Inoltre, lo stato attuale delle cose disattende apertamente il lascito testamentario di Amelio, che voleva le opere esposte in permanenza allinterno degli appartamenti reali.

Di tutto questo Anna Amelio si preoccupava già da tempo, tanto da indirizzare a Felicori una lettera nel gennaio 2017 per chiedere un protocollo dintesa che regolamenti le condizioni per la permanenza delle opere della collezione. Quelle opere infatti non erano più esposte, come richiesto da Lucio Amelio, nella nobile sede della Reggia, ma nei locali dellex Aeronautica ritenuti assolutamente inadeguati. Il modo in cui le opere sono collocate, continua la lettera, ne svilisce di molto limportanza e la bellezza. La missiva si conclude con la richiesta di un incontro alla Reggia per discutere della questione.

Rimasta la prima lettera senza nessun esito, Anna Amelio ricorre nel marzo 2017 a un avvocato, che diffida formalmente Felicori affinché provveda alla corretta gestione e valorizzazione della collezione Terrae Motus. Tra le altre cose, nel secondo documento viene sottolineato che i locali dellallestimento provvisorio sono un cantiere privo delle più elementari misure di sicurezza e di tutela del patrimonio che ospita. Tanto è vero che si è poi puntualmente verificato quello che si poteva prevedere, ovvero il furto.

Il risultato? Felicori, risponde Anna Amelio, ci ha totalmente ignorati. La famiglia è erede di Lucio e io sono socia fondatrice della Fondazione. Dunque è normale che vogliamo tutelare la collezione. Che stia a Caserta o altrove non importa, ma non può essere trattata così. Potrebbe anche essere spostata? In effetti sì, perché il legato testamentario non è stato rispettato e dunque è nullo. A onor del vero, non era stato rispettato nemmeno in passato. Quando arrivò Felicori alcune opere erano collocate addirittura in uffici privati dei funzionari. Proprio il nuovo soprintendente le fece spostare ed esporre di nuovo nella Reggia. Dunque avevamo sperato per il meglio. Pensavamo di poter mettere finalmente nero su bianco un regolamento, di creare un comitato scientifico e soprattutto di venire interpellati in qualità di eredi per le questioni importanti, come restauri o spostamenti. E invece niente di tutto questo.

Cosa farete adesso? Ricorreremo al ministro e se serve adiremo le vie legali. Non possiamo permettere che tutto il lavoro di Lucio vada perso. Noi non rivendichiamo la nostra proprietà, ma potremmo anche riprenderci le opere per esporle altrove, vogliamo avere voce in capitolo e garantire la tutela e la valorizzazione della collezione. Dopo il furto, Felicori avrebbe dovuto avvertirmi, mettermi al corrente dellaccaduto. Boltanski ha ragione quando dichiara al Corriere del Mezzogiorno che le due figure mancanti vanno sostituite. Ora bisognerebbe mettersi a tavolino e pensare una strategia in accordo tra le parti. Di sicuro la collezione va riportata nelle sale affrescate dove stava benissimo. Gli spazi dove si trova sono indegni. Aspettiamo delle risposte, e subito.



news

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

17-09-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 17 SETTEMBRE 2018

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news