LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Grosseto, devastazione e imbrattamenti sulle Mura: "Una vergogna. Fermateli"
La Nazione Grosseto 25/6/2018

Grosseto, 26 giugno 2018 - La scuola è finita e molti giovani possono finalmente rilassarsi. Tra i tanti ragazzi di Grosseto cè però chi, invece di andare al mare, stare con gli amici o riposarsi, ha deciso di sfruttare questi primi giorni di pausa estiva per vandalizzare la cosa pubblica.

Nellultimo fine settimana sono state prese di mira le mura medicee, ed ancora una volta è toccato al Bastione Maiano. Qualcuno ha distrutto parte delle mura medicee, togliendo interi blocchi e gettandoli chissà dove, e poi è stata ricoperta con lo spray lantica fortificazione che una volta conteneva la cisterna della città. Scritte, disegni osceni, mattoni portati via e lanciati. E sporcizia ovunque. Uno scempio che va a danneggiare ancora una volta Grosseto ed i suoi tanti cittadini che amano le mura.

E vergognoso dice Margherita Grieco . questi atti di vandalismo non fanno altro che danneggiare unintera città. I giovani hanno perso la retta via, e la colpa è dei genitori che permettono a questi ragazzi qualunque cosa, a partire dalla minore età. Gesti come quello delle mura sono solamente la punta delliceberg di cose ben più gravi che si potrebbero verificare in futuro. Serve intervenire subito. Mi chiedo cosa fanno i genitori quando vedono che i propri figli tornano a casa tardi, oppure sono ubriachi o drogati. Nel fine settimana il Bastione Maiano è stato colpito nuovamente, dopo che negli anni scorsi era stato oggetto di continui atti da parte di vandali.

Alcune zone della mura sono abbandonate aggiunge Cinzia Moroni , ed è normale che si verifichino atti di questo tipo. Nei punti dove non passano le persone avviene spaccio di droga e vandalismi. Purtroppo credo che sia difficile intervenire. Lunica soluzione è rendere le mura vivibili 365 giorni lanno. Non basta un evento una volta ogni tanto, serve potersele godere quotidianamente come accade in altre città dItalia. Il reportage dei vandalismi riportato sulle pagine del nostro quotidiano ha messo a nudo ancora una volta la grande impotenza delle istituzioni che non riescono a dare un freno a queste situazioni di degrado. Anche sociale.

I giovani di oggi si divertono in maniera stupida e pericolosa. Non hanno più rispetto di nessuno e di niente. Non hanno paura di un rimprovero dei genitori e figuriamoci se hanno paura a distruggere un monumento. Ma quello che accade a Grosseto succede ovunque aggiunge Goffredo Bianchi , basta pensare alle statue di Firenze o le fontane di Roma danneggiate la notte da ragazzi ubriachi. Le istituzioni però sembrano poter far poco. Servirebbe un controllo costante delle mura conclude Ginevra Perosi , vigili, polizia e carabinieri dovrebbero passarci più spesso. Così gli spacciatori ed i vandali sarebbero disincentivati a fare certe cose.

https://www.lanazione.it/grosseto/cronaca/vandalismi-mura-1.4000823


news

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

20-07-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 luglio 2018

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news