LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma, spirito d'America: la sala anni '50 tutelata per legge
di MAURO FAVALE
Repubblica Roma, 1 luglio 2018


La storia del cinema di Trastevere, costruito tra 1954 e il 1956, un edificio "moderno, luccicante, invitante" con uno "schermo panoramico allepoca il più grande della città"


Il Cinema America, la sala di via Natale dal Grande a Trastevere chiusa dal 2000, quando fu costruito, tra il 1954 e il 1956, non prese quel nome a caso: ledificio voleva rispecchiare "lo spirito dei nuovi cinema americani: moderni, luccicanti, invitanti" e il suo "schermo panoramico, allepoca, era il più grande della città", si legge in un passaggio della Relazione tecnica e artistica allegata al decreto con il quale il Ministero dei Beni culturali fissa un nuovo (e forse invalicabile) paletto a tutela di quella sala dalla storia travagliata.

Lo scorso 28 maggio, infatti, Federica Galloni, direttore generale del Mibact, ha riconosciuto "limportante carattere artistico del complesso architettonico ex Cinema America" ponendo il vincolo dautore su quelledificio che la proprietà voleva prima trasformare in un complesso di appartamenti e poi in un supermercato. Ora, invece, viene tutelato perché considerato "esempio di rilievo nel panorama dellarchitettura italiana della seconda metà del Novecento, per loriginalità della composizione spaziale e funzionale connessa con uninterpretazione allavanguardia della tipologia della sala".

Un nuovo capitolo di una vicenda iniziata nel 2014 quando gli eredi del progettista Angelo Di Castro (scuola razionalista) si mossero per chiedere il riconoscimento artistico di quella sala occupata nel 2012 da un gruppo di ragazzi per impedirne, appunto, la demolizione. Dopo lo sgombero, quellesperienza politica e sociale si è trasformata in altro, tra arene estive e la concessione (dopo la vittoria di un bando) dellex Troisi di via Induno.

Sul Cinema America, invece, è proseguito il braccio di ferro tra la proprietà e gli eredi Di Castro che nel 2014 avevano ottenuto dal ministro Dario Franceschini lapposizione del vincolo storico. Un vincolo che, però, non ha retto al ricorso al Consiglio di Stato che nel 2017 ritenne quella decisione illegittima perché sbagliato liter che laveva determinata. Fino a fine maggio, dunque, su quel cinema insisteva unicamente una tutela sui mosaici e le sculture di Anna Maria Cesarini Sforza e Pietro Cascella contenuti allinterno delledificio, apposta da Francesco Prosperetti, responsabile della Soprintendenza speciale Archeologia, Belle Arti e Pasaggio per il Comune di Roma.

Lo stesso Prosperetti che, si evince dal decreto della Galloni, a marzo di questanno aveva dato parere negativo al riconoscimento del carattere artistico della sala e poi a maggio aveva detto no a ulteriori approfondimenti richiesti dal Mibact. Nel frattempo, però, la direttrice generale del ministero ha acquisito il parere del Comitato tecnico scientifico per larte e larchitettura contemporanee che, al contrario del Soprintendente, spingeva per il vincolo. Un conflitto tutto interno al ministero che la Galloni ha risolto bocciando Prosperetti e accogliendo listanza presentata dagli eredi Di Castro che ora, davanti a eventuali modifiche della sala, potranno far valere davanti al giudice la tutela del diritto dautore. Esulta Valerio Carocci, anima dei 'ragazzi del Cinema America': "Non abbiamo abbandonato il campo, la nostra battaglia è salvare le sale dalla speculazione edilizia".

01 luglio 2018



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news