LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Assolto l'imprenditore accusato di essersi appropriato dei biglietti dei musei
15 giugno 2018 LA REPUBBLICA



Diventa definitiva l'assoluzione per Gaetano Mercadante. Né i pubblici ministeri, né la Regione siciliana hanno proposto appello

Assolto, in via definitiva, Gaetano Mercadante, l'ex rappresentante legale della società "Novamusa", che gestiva il servizio di biglietteria dei maggiori siti archeologici siciliani, avuto in concessione dalla Regione. L'accusa per lui era di peculato, perché - secondo la procura di Palermo che lo aveva fatto anche arrestare nel dicembre 2012 - si sarebbe indebitamente appropriato di circa 19 milioni di euro, incassati proprio con la vendita dei biglietti e mai versati alla Regione e ai Comuni. La sentenza che scagiona Mercadante è stata emessa dal tribunale di Civitavecchia, dove si è svolto per competenza il processo, e adesso la decisione è diventata definitiva perché né il pubblico ministero, né le parti civili (la Regione Siciliana e il Comune di Taormina) hanno proposto appello.

I giudici hanno stabilito - accogliendo le tesi degli avvocati Grazia Volo e Valerio Spigarelli - che "Mercadante vada assolto per insussistenza del fatto in ragione dell'erronea qualificazione in termini prettamente pubblicistici dell'obbligo di versamento degli incassi del servizio di biglietteria". Dunque, le eventuali irregolarità non hanno rilievo sul piano penale e non possono integrare il reato di peculato.

Sul fronte contabile, invece, la società "Novamusa"- e non Mercadante - è stata condannata ormai in via definitiva da tre anni a pagare il danno erariale di circa 19 milioni di euro causato sia alle casse regionali che a quelle di tanti Comuni, quelli dove si trovavano i siti archeologici. L'inchiesta, peraltro, era partita proprio dalla procura contabile, che poi aveva inviato gli atti alla procura della repubblica.

In base alla convenzione con l'assessorato ai Beni culturali - così ha stabilito la Corte dei Conti - "Novamusa" avrebbe dovuto incassare solo il dieci per cento sulla vendita dei biglietti, il sessanta avrebbe dovuto essere versato alla Regione ed il restante trenta ai Comuni.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news