LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brescia. Santa Giulia e i suoi ventanni
Tino Bino
Corriere della Sera - Brescia 7/7/2018

Siamo stati per dieci anni senza la Pinacoteca. Adesso dobbiamo stare diciotto mesi senza la Vittoria Alata, quel bronzo misterioso che dà forza e identità alla storia alla città. Ho visto emanare il suo fascino un pomeriggio di tanti anni fa, davanti agli occhi, increduli, della regina Margareth di Inghilterra, la secondogenita di Re Giorgio, sorella di Elisabeth. Aveva voluto il viaggio a Brescia esclusivamente per incontrare la Vittoria. Vi stette in contemplazione per oltre quaranta minuti. Una analisi minuziosa, un colloquio segreto, a lungo, mi disse il suo accompagnatore, coltivato e preparato sui libri darte. Adesso il bronzo alato parte per un necessario restauro. Se ne va nei giorni in cui Santa Giulia, il museo della città, compie ventanni. Nelle lunghe complesse cronache di quel recupero è scritto il canovaccio della politica, della cultura, degli umori civili dellintero dopoguerra bresciano, la sua diatriba politica e culturale, le passioni degli intellettuali, le ambizioni della ricerca e le neghittosità dellindifferenza. E poi le litigiosità fra studiosi, le contrapposizioni sul modello di restauro e le infinite polemiche sullallestimento. La scelta dello stucco bianco sulla lunga parete di via Musei occupò lettere infuocate, accuse di incompetenza, rottura di amicizie e cambio di appalti. E poi la lunga fatica di un lavoro ininterrotto per decenni, il ritrovamento di mecenati che parevano inesistenti, la tenuta in continuità di tante amministrazioni e di tanti sindaci. Il complesso museale di Santa Giulia è oggi una delle grandi ricchezze della città. Ne fornisce una forte identità, è l immagine di uno straordinario patrimonio e di una dimensione culturale di cui siamo obiettivamente indegni eredi e spesso apatici fruitori. Anche perché, guardando le stratigrafie storiche che emergono da Santa Giulia capita di avvertire quanto noi si sia diventati un poco gretti sul piano delle innovazioni culturali e un poco conservatori e timidi. In questo occorre riconoscere che, provocatoria e da qualche parte contestata, la scelta di Massimo Minimi a presidente della Fondazione (che gestisce Santa Giulia ed i musei bresciani) è stata unoperazione innovativa e da apripista. Adesso che lascia occorre rendergli atto di un contributo esemplare. Quello di aver tolto ragnatele, aver spiazzato il buon senso, aver gridato controcorrente, aver fatto della cultura e dellarte, come deve essere, un luogo della fantasia, uno stimolo, una ambizione anche incompresa, una contestazione di sé e della propria città, un invito a non cedere, a osare,per guadagnare un futuro.



news

09-11-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 09 NOVEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news