LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Campania. Abbattimenti, il ministro Costa. Le sentenze vanno rispettate
Gimmo Cuomo
Corriere del Mezzogiorno - Campania 7/7/2018

Lassessore regionale Discepolo: potremmo dare ai Comuni la potestà di decidere

NAPOLI. Il giorno dopo la bocciatura da parte della Corte Costituzionale della legge regionale 19 del 2017, che avrebbe permesso di lasciare in piedi gli edifici abusivi acquisiti al patrimonio dei Comuni e di concederli in locazione a chi li ha realizzati, e mentre durante una visita in Campania il ministro dellAmbiente Sergio Costa ribadisce che Le sentenze si rispettano, da servitore dello Stato ho il massimo rispetto per le decisioni dellautorità giudiziaria, lassessore regionale allurbanistica Bruno Discepolo torna sullargomento e chiarisce il senso della richiesta di intervento del Governo e del Parlamento.

La via più semplice, ma anche più pilatesca - spiega larchitetto - è di far finta che il problema non esista. Il Governo potrebbe ragionare così: cè una legge che prevede in tutti i casi labbattimento, la si applichi. Punto. La seconda ipotesi è suggestiva. Visto - continua Discepolo che la Corte Costituzionale ha ribadito la potestà esclusiva in capo al Parlamento, la legge regionale bocciata potrebbe essere riapprovata a livello nazionale. Ancora unipotesi. Si potrebbe rispolverare la legge Falanga (così chiamata dal nome del proponente, il parlamentare Ciro Falanga, già presidente dellOrdine degli avvocati di Torre Annunziata, ndr ) che prevedeva la graduazione degli abbattimenti in base alla gravità della violazione urbanistica. Ma non si tratterebbe di una soluzione definitiva. Lassessore regionale ha invece unaltra idea che definisce risolutiva. Eccola. Senza scendere nel tecnicismo - conclude - si dovrebbe ridare ai Comuni la potestà di risolvere la questione creando le condizioni affinché gli abusi realizzati non debbano più essere considerati tali. Questo naturalmente sulla base di atti pianificatori in questo momento impossibili da immaginare. Tutto questo al netto di quei casi che non ammettono alcuna soluzione diversa dallabbattimento.

Ma quali sono state le reazioni degli abusivi che da anni chiedono una soluzione sostenibile al loro problema? Michelangelo Scannapieco è il coordinatore regionale di Diritto alla Casa. Pur non rinunciando a manifestazioni eclatanti è stato sempre alla ricerca di un dialogo con le istituzioni. La bocciatura della legge regionale non lo ha meravigliato. Era solo fumo negli occhi. Si sapeva che la Regione non poteva legiferare in materia e che la questione doveva essere affrontata solo a livello nazionale. Subito dopo lingresso a Palazzo Chigi di Matteo Renzi, Scannapieco guidò una spedizione a Pontassieve, per sollecitare il premier a prendere a cuore le sorti delle famiglie campane che vivevano nellincertezza. I pullman furono bloccati dalla polizia. E dopo una pacifica trattativa i dimostranti si accontentarono di affidare al questore di Firenze un messaggio e alcuni prodotti tipici della zona dei monti Lattari per Renzi. Non successe nulla. Ora - rivela il coordinatore - speriamo in Salvini. Credo che a dispetto delle apparenza non farà finta di ignorare il problema. Anche il leader del M5s Luigi Di Maio ha più volte ripetuto che il problema va affrontato. Del resto, altro che 70 mila casi. In Campania i manufatti abusivi sfiorano il milione. Si possono abbattere tutti?.



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news