LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia, Canova. Video, suoni e racconti. Un percorso scientifico nellarte del nuovo Fidia
Chiara Vanzetto
Corriere della Sera 8/7/2018

Dopo Giotto (e prima di Raffaello) torna la formula che unisce le ricerche degli esperti alla divulgazione

Si parla dellopportunità delle grandi mostre, che implicano spostamenti di opere fragili, elevati costi dassicurazione, complessità di logistica. È possibile proporre percorsi alternativi? Sì, perché levoluzione della tecnologia sta aprendo nuove possibilità di fruizione dellarte.

Lavora in questa direzione Cose Belle DItalia Media Entertainment, società impegnata a creare format inediti per comunicare bellezza e cultura attraverso nuovi strumenti virtuali. Il risultato concreto di questa ricerca si sta realizzando nella trilogia Magister, serie di eventi espositivi che coniugano spettacolo e conoscenza, divulgazione e sapere. Ospite di un luogo storico come la Scuola Grande della Misericordia a Venezia, il ciclo si è avviato lanno scorso con Magister Giotto (63mila visitatori), prosegue con Magister Canova, in allestimento fino al 22 novembre, e si chiuderà nel 2019 con Magister Raffaello.

Non ci sono opere, la formula prevede un percorso multimediale a tema accompagnato da testi audio scientificamente rigorosi: comprensione immediata e accessibile, coinvolgimento emozionale, contenuti elaborati da un team di esperti e studiosi di settore. Ma è corretto chiamare mostra questo genere di operazione? Preferirei chiamarla una straordinaria esperienza di conoscenza e approfondimento di un maestro dellarte precisa Renato Saporito, ad di Cose Belle dItalia Media Entertainment . È una nuova modalità di fruizione di un contenuto culturale, possibile grazie ai più innovativi strumenti della tecnica. E non si tratta nemmeno di una mostra immersiva, che si limita ad una semplice visione estetica. Veniamo allora a Magister Canova, realizzata in collaborazione con Fondazione Canova Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno, curatori Mario Guderzo, direttore della stessa Fondazione, e Giuliano Pisani, storico dellarte e filologo, mentre la direzione artistica è del regista Luca Mazzieri.

Al pianterreno il primo impatto è con un monumentale lavoro site specific di Fabrizio Plessi, autore contemporaneo, ispirato allAutoritratto di Canova conservato al Tempio Canoviano di Possagno: simbolo di un viaggio immaginario nella mente del grande scultore neoclassico, viaggio che si compie al piano superiore. Qui, allinterno di unarchitettura in materiale tessile simile a unenorme blocco di marmo, si articolano sei stanze che approfondiscono altrettanti soggetti relativi a Canova: i disegni anatomici, il suo processo creativo visto attraverso il gruppo delle Grazie, il celebre ritratto di Paolina Borghese sorella di Napoleone, i dipinti dedicati alla Danza, il mito e la statua di Ercole e Lica, la fiaba classica di Amore e Psiche. Come si diceva, le opere non sono direttamente esposte, ma in realtà si osservano qui quasi meglio che dal vivo. Attraverso la proiezione di immagini e filmati ad alta risoluzione, realizzati da tecnici specializzati nei musei che conservano i pezzi originali canoviani, se ne possono cogliere i minimi dettagli conferma Saporito. Come si può osservare nei video che raccontano il complesso lavoro del backstage, le riprese sono state montate e animate, tra close up e zoom, seguendo il testo narrativo che i visitatori ascoltano in cuffia, letto dalla voce di Adriano Giannini e commentato dalla colonna sonora di Giovanni Sollima: 55 minuti di audio che accompagnano lungo il percorso, raccontando con chiarezza e correttezza critica la vita, il metodo, il genio di Antonio Canova. Un modo coinvolgente e nuovo di proporre contenuti artistici. Penso che spetti a noi Italiani, custodi di un immenso patrimonio storico e culturale, il compito di valorizzarlo, di diffonderne la coscienza, di promuoverne la conoscenza. Dare nuova vita allarte attraverso tecnologie sempre più sofisticate Chissà che cosa ha in serbo per noi il futuro.




news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news