LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Castiglion Fiorentino. Castiglion Fiorentino, appello a Sgarbi (amico del sindaco): Guardi che scempio
Francesco Caremani
Corriere Fiorentino 8/7/2018

La torre sparì dietro il supermarket

CASTIGLION FIORENTINO (AREZZO). La torre è scomparsa. A Castiglion Fiorentino, dove prima sorgeva il Consorzio Agrario di Siena, oggi si sta costruendo un supermarket, che oscura la vista della Torre del Cassero, costruita durante la dominazione perugina del XIV secolo e simbolo della città. Chi arriva a Castiglion Fiorentino in treno non la vede più, coperta comè dal supermercato che sta nascendo.

Un panorama negato che ha oscurato lumore di Santino Gallorini, ferroviere in pensione e storico residente, che ha scritto una lettera a Vittorio Sgarbi: Vorrei qui segnalarle unoperazione urbanistica davvero discutibile, che oblitera definitivamente la veduta del Cassero di Castiglion Fiorentino e della sua torre civica da parte di coloro che arrivano qui tramite la stazione ferroviaria. Una provocazione la definisce lo stesso Gallorini: Non ce lho con il sindaco, che ho aiutato durante la campagna elettorale, ma secondo me si poteva fare diversamente.

Le polemiche si fanno in due replica il primo cittadino di Castiglion Fiorentino, Mario Agnelli per cui mi preme contestualizzare la situazione. Lì cera il vecchio Consorzio Agrario di Siena, in disuso (silos in lamiera ed eternit qua e là, ndr ) ed è stata la giunta precedente a dare lok di massima quando larea è stata venduta alla catena di supermercati. Per qualche settimana, durante i lavori, cè stata sicuramente una vista inusuale dalla stazione, che non cera nemmeno con il Consorzio. Anchio avrei preferito dei giardini pubblici, ma per fortuna non siamo in un regime sovietico. Vorrei, invece, sottolineare due aspetti importanti: la riqualificazione dellarea e il miglioramento della viabilità a carico di chi sta facendo i lavori.

Castiglion Fiorentino è un paese stretto tra Arezzo e Cortona, che ha fatto sempre fatica a indossare labito buono, soprattutto in chiave turistica. In questi ultimi anni, però, grazie anche allamicizia tra il sindaco Agnelli e Vittorio Sgarbi, ha visto crescere la propria visibilità: dalla Sagra del Cinema alle opere di Bartolomeo della Gatta, con il viatico del critico darte, al B&B in Val di Chio recensito su TripAdvisor come il migliore al mondo. Tanto da arrivare a ottenere la bandiera arancione per la qualità turistica e ambientale. Tutti si riempiono la bocca con questi titoli onorifici ribadisce Gallorini e allora sentiamo cosa ha da dire Sgarbi su questo scempio, visto che pare diventato il deus ex machina di Castiglion Fiorentino.

Cè stata, a suo tempo, unalzata di scudi delle associazioni dei commercianti contro lapertura dellennesimo supermercato. Sono stato consigliere comunale dal 1997 dice Agnelli eppure non ricordo tante polemiche quando per riqualificare unarea simile, lì accanto, sono stati fatti costruire appartamenti residenziali in palazzine di quattro piani. Oltretutto, la mia giunta, quando è stata chiamata in causa, si è opposta a nuovi supermercati e io preferisco di gran lunga il piccolo negozio che vende prodotti tipici.

Nel gioco delle tre carte vedi la torre, togli la torre pare non vincere nessuno e il dibattito a Castiglion Fiorentino resta aperto.



news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news