LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Monvalle (Varese), il progetto: una stamperia e un museo
Andrea Camurani
Corriere della Sera - Milano 9/7/2018

Il sindaco mugnaio e il mulino culturale Il mio campus di arti e sapere

Monvalle (Varese). È il sindaco mugnaio, ma anche un po editore, mecenate e sognatore, o semplicemente architetto, lavoro che ha svolto per una vita a Milano. Franco Oregioni, 68 anni, sindaco di Monvalle, in provincia di Varese, ha infatti un sogno nel cassetto che sta per realizzare, diventato una vera e propria missione del cuore: trasformare il vecchio mulino del paese in una casa museo da destinare a progetti darte e cultura.

Si tratta di una struttura imponente nel mezzo della natura, costruita secoli addietro sulle sponde del fiume Monvallina, che si getta poche centinaia di metri a valle nel Lago Maggiore. La forza del corso dacqua bastava per muovere lenorme ruota a pale e le potenti macine in pietra capaci di trasformare in farina le granaglie, con cui si facevano pane e polenta. Così andò fino agli anni 60, quando lattività chiuse. Una piccola porzione di questo grande edificio rurale era di proprietà della moglie del sindaco che anni fa decise di acquistare lintero complesso (Non senza sacrifici) e avviare la sognata ristrutturazione. Nelle mappe del Catasto Teresiano questarea figura fin dal 1722, spiega il sindaco che ha avviato uno studio storico, e dai documenti sappiamo che nella prima metà dellOttocento già si macinava.
 Oggi un castagno secolare apre la vista a questo luogo incantato, nella frazione di Turro. Il progetto di rinascita è già partito e in una parte del piano terra trova posto una stamperia con caratteri mobili, lo stesso sistema di stampa utilizzato da Johannes Gutemberg a metà del 400. Rotte Contrarie, il nome della stamperia, è anche micro casa editrice: un affascinante opificio artigianale dove si compongono testi pregiati e scritti per la maggiore inediti realizzati da autori locali che nel mulino trovano un punto di riferimento per le loro edizioni.

Ed è qui che si compie il miracolo culturale del sindaco mugnaio perché il cuore della stamperia col suo torchio calcografico azionato a mano dalleditore Giancarlo Bianchi De Cesare confina con macine e buratti usati per selezionare le farine, oggetti per un museo della tradizione contadina. Lidea si fonda su un presupposto: che il mulino, nella sua globalità, sia riconosciuto come luogo unico, ricco di fascino, storia e con un ambiente naturale di grande valore caratterizzato dalla presenza dellacqua. Un luogo attrattivo, un piccolo campus in cui sviluppare cultura, impegno sociale e recuperare attività manuali e artistiche dotato anche di un piccolo B&B spiega il sindaco Oregioni.

Ogni giorno, da quando è finita la scuola, oratori e gruppi di bimbi visitano questo posto dove apprendono i segreti delle arti antiche dei mugnai e dei librai artigianali. La favola del mulino-museo è pronta per essere vissuta.



news

18-07-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 18 luglio 2018

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

Archivio news