LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Torino. Ora il Museo Rai è per tutti
Paolo Morelli
Corriere della Sera - Torino 10/7/2018

Assistenti virtuali che usano il linguaggio dei segni, percorsi tattili
In via Verdi la tecnologia al servizio dei non vedenti e dei non udenti

Tablet, assistenti virtuali e audiodescrizioni per rendere accessibili a non vedenti e non udenti le quattordici teche del Museo della Radio e della Televisione di Via Verdi 16. Si sviluppa così il nuovo allestimento che la Rai ha inaugurato ieri, ma che pensa già di arricchire con altri strumenti. Questo progetto segue la politica di inclusione sul territorio, ha commentato Alberto Morello, direttore di Rai Crits (Centro ricerche, innovazione tecnologica e sperimentazione), che ha lavorato con il centro di produzione torinese e Rai Responsabilità Sociale, ma anche con enti e associazioni, per favorire non udenti e non vedenti. Questo ha spiegato Guido Rossi, direttore del Centro di produzione deve diventare un luogo aperto alla città.

Ma il nuovo allestimento potrebbe aprire anche ad altri sviluppi. Sarebbe bello ha aggiunto Rossi recuperare il Teatro Scribe, già di nostra proprietà, per farne uno spazio espositivo per ospitare lampia collezione Rai di Torino di cui solo una piccola parte è esposta. Servirebbe un partner, magari un immobiliarista in grado di ricavarne anche spazi universitari. I nostri magazzini sono pieni di strumenti, anche di grandi dimensioni. Lo Scribe, davanti al museo e bombardato durante la Seconda guerra mondiale, attende da tempo un progetto di recupero, ma mancano i fondi.

La Rai ha detto Fabrizio Ferragni, direttore delle relazioni istituzionali ha lobbligo morale di rendere accessibili i suoi prodotti. Ad accogliere i visitatori di via Verdi 16, intanto, ci sarà un totem interattivo che presenta i sei percorsi audio disponibili. Ogni vetrina ha un QRcode, una sorta di codice a barre, attivabile da smartphone, che consente laccesso alle audiodescrizioni. Per chi possiede un impianto cocleare (un dispositivo in rado di ripristinare la percezione uditiva di chi è affetto da sordità profonda) e uno streamer (ricevitore Bluetooth collegato allapparecchio acustico) sarà possibile trasmettere laudio direttamente al proprio orecchio elettronico. Si va dal percorso tecnico allitinerario fatto di curiosità e aneddoti. Cè anche un percorso tattile, con riproduzioni di alcuni pezzi fatte apposta per essere toccate. La visita sarà accompagnata da un assistente virtuale che comunica nel linguaggio dei segni ospitato da un tablet presente su ogni vetrina. Per le persone con difficoltà motorie, infine, era già a disposizione lingresso di via Verdi 14. È un salto di civiltà enorme ha commentato Sergio Chiamparino, governatore della Regione Piemonte ed è un obiettivo che si deve porre lintera città. Torino, per laccessibilità, è un punto di riferimento per lItalia e lEuropa. Ha sottolineato la sindaca di Torino, Chiara Appendino: Cè ancora molto da fare, pensiamo ai mezzi pubblici, alle strade, ai marciapiedi, per questo lavoriamo con le associazioni, cè grande sensibilità.



news

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

05-04-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 5 aprile 2020

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

Archivio news