LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Extra costi, feste al Ducale e Poveglia. I dossier M5s al ministro della cultura
Monica Zicchiero
Corriere del Veneto 17/7/2018

Con Bonisioli (in visita a Venezia) trattati i temi Mose e impianto Gpl

VENEZIA. Ha lasciato Venezia con tre dossier in mano, una graffetta in rosso sulla grana del deposito Gpl a Chioggia e la promessa di tornare a Venezia ogni due mesi, il ministro ai Beni Culturali Alberto Bonisioli, che sabato è stato a Venezia per incontrare gli amministratori del M5s e visitare la Biennale.

A fare da Cicerone, la senatrice Orietta Vanin, ex assessore di Mira, che ha proposto allagenda del ministro una diversa allocazione dei fondi per le opere destinati dallo Stato alle opere di compensazione ambientale del Mose. Si tratta di 266 milioni che obbligatoriamente lo Stato deve adoperare per cercare di ripristinare i luoghi sconvolti dai lavori dopo il verdetto dellEuropa sulla violazione delle norme comunitarie: barene, spiagge, rive, paesaggio. Vanin ha rilanciato: opere monumentali e il sistema dei forti a cominciare dal Forte San Felice di Chioggia. In sintesi: invece di disperdere lultima tranche di soldi sulla salvaguardia in interventi che non si sa come saranno spesi (anche se le quattro audizioni pubbliche di Provveditorato e Consorzio hanno raccolto indicazioni), meglio veicolare i fondi alquanto lontano da barene e laguna per dare un segno concreto. Il sistema dei forti, ad esempio.

Sabato allincontro col ministro cera pure il vicesindaco di Chioggia Marco Veronese. Ho portato allattenzione di Ministro la vicenda del deposito di Gpl - spiega - evidenziando che prossimamente il Consiglio di Stato discuterà il procedimento con i gestori per lordinanza del Comune nella quale si evidenziava la mancanza dellautorizzazione paesaggistica per la costruzione del deposito, senza dimenticare che la laguna di Venezia è rientra tra i siti riconosciuti dallUnesco. Sul futuro di Forte San Felice il vicesindaco ha auspicato una possibile cessione della gestione del sito al Ministero dei Beni culturali dopo la ristrutturazione.

SullArsenale di Venezia il ministro ha ascoltato le rimostranze di eletti e amministratori 5S perché il complesso è stato destinato alla manutenzione del Mose. Con la promessa di ritornare ogni due o tre mesi in città e lassicurazione che la prossima occasione di approfondire il dossier Venezia sarà la Mostra del Cinema, il ministro ha accolto i tre dossier che gli ha consegnato il consigliere comunale Davide Scano. Primo, il noto studio sugli extracosti di Venezia della giunta Brugnaro affinché il governo sappia di cosa si parla, quando si parla di Venezia. Poi, due rapporti sullamministrazione fucsia. Uno sulluso privato di Palazzo Ducale per feste riservate e un altro su Poveglia: pare che sia prossimo il bando per la concessione per 50 anni al migliore offerente. Al dicastero è stato ricordato che allultima gara nel 2014/145 si era proposto Brugnaro per un centro sui disturbi alimentari ma anche i residenti avevano fatto fund raising per un progetto partecipato. E nessuno aveva vinto.



news

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

07-04-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 7 aprile 2020

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

Archivio news