LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I tempi interessanti dellarte. La Biennale secondo Rugoff
Fabio Bozzato
Corriere del Veneto 17/7/2018

La 58ma Biennale darte di Venezia prenderà il titolo da un falso anatema. Ralph Rugoff lo annuncia così, con un certo understatement, un sottile humour nero e il preludio di un materiale piuttosto politico. È il curatore della Biennale che si aprirà l11 maggio 2019 (fino al 24 novembre) ed è pronto a mettersi al lavoro. May You Live in Interesting Times, Che tu possa vivere tempi interessanti: ecco lanatema cinese che fin dagli anni 30 viene citato ripetutamente da autorevoli uomini politici per indicare la maledizione caduta sullEuropa e sul mondo occidentale. Solo che non è mai circolato in Cina un simile anatema. Un esempio eclatante e ante-litteram di fake news. Cioè la grammatica del presente.

Paolo Baratta, presidente della Biennale, ha voluto annunciare ieri il tema su cui il nuovo curatore mobiliterà Giardini e Arsenale e le decine di paesi partecipanti. Una data non casuale, perché proprio il 16 luglio 1998 Harold Szeemann era nominato curatore della nuova Biennale uscita dalla riforma ha spiegato - e lanno dopo si apriva la mostra intitolata dAPERTutto, frutto dellesperienza della sezione Aperto degli anni 80. Di quellidea di Biennale, come macchina dei desideri, siamo rimasti fedeli. E in sintonia con il curatore incaricato, il presidente ha aggiunto: La nostra è una macchina che combatte altri desideri che intanto si sono imposti con ben altro segno, in nome di un conformismo della semplicità: oggi dobbiamo ancora di più dispiegare tutta la complessità della realtà.

Sta tutta qui lidea per la Biennale darte 2019. Rugoff avverte: arte e politica non hanno alcun collegamento diretto, ma niente come larte è capace di far provare pensieri e desideri differenti nello stesso tempo. Larte è la possibilità di creare connessioni che non crediamo possibili. È questa lurgenza: mettere larte al servizio di tutti per provare a decifrare cosa sta succedendo, mentre il dialogo ha lasciato il posto a contrapposizioni violente e in politica succedono cose impensabili, persino con governi proto-fascisti che ci rimandano agli anni 30.

Su questo crinale il curatore metterà tutti al lavoro, per primo lui: Viaggerò, ascolterò, chiederò. Contatterò un primo gruppo di artisti e chiederò loro di segnalarmene altri: mi fido degli artisti, li farò diventare un po curatori, di sicuro non voglio nessuno comitato di selezionatori. Daltra parte, aggiunge: È loccasione per fare ricerca. Una manifestazione di queste dimensioni ha bisogno di tante idee da esplorare. Dunque: Sarà un viaggio. La Biennale di Rugoff si fa camminando e domandando assieme.

Uno sguardo alla sua stessa traiettoria e si può intuire che farà sul serio. 61enne, newyorkese, ha una laurea in semiotica e una passione per larte che lha portato a dirigere per sei anni il CCA Wattis Institute di San Francisco. Dal 2006 guida la Hayward Gallery di Londra, una galleria pubblica tra le più prestigiose della Gran Bretagna. Nel 2015 ha curato la Biennale di Lione. Ma è soprattutto un osservatore e un analista attento, come dimostrano i tanti saggi e articoli per riviste e quotidiani. Al suo primo appuntamento pubblico a Ca Giustinian, Rugoff si è presentato come un intellettuale curioso. Ora la sfida è di rimettere in moto la macchina desiderante cara a Baratta e congiurare per far avere ai visitatori, di fronte alle opere darte, una dilatazione degli sguardi, ha sottolineato il presidente. E di visitatori la Biennale macina numeri sempre in crescita: dai 180 mila di quella prima edizione di Szeemann ai 615 mila dellanno scorso, possiamo dire di essere diventati un luogo di pellegrinaggio, e così autonomi anche finanziariamente da essere vicini allobiettivo di produrre quasi tutto.

Laltra sfida, la ricorda Rugoff: Spesso si finisce di visitare la Biennale sentendosi esausti. Ci vorrebbero due settimane e non due o tre giorni. La promessa è di un viaggio più leggero.




news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news