LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Torino capitale della cultura? Sì, ma in serie B
Gabriele Ferraris
Corriere della Sera - Torino 19/7/2018

Chiarabella è tornata da Roma tutta trullera perché sè inventata leggo unaltra carta da giocarsi per il rilancio di Torino: vuole candidarci a Capitale italiana della cultura. Sulle prime ho pensato a un refuso. Vorrà dire Capitale europea della cultura, ho pensato. Poi ho capito che proprio di candidatura a Capitale italiana trattasi: la nostra intende correre per il 2021, quindi di questo stiamo a parlare. In effetti, il prossimo turno dellItalia per la Capitale europea sarà nel 2033, dopo che lanno prossimo sarà in carica Matera.

Quanto alla Capitale italiana, questanno lambìto titolo è andato a Palermo, che ha superato in finale le candidature di metropoli quali Alghero, Aquileia, Comacchio, Ercolano, Montebelluna, Recanati, Trento e leroica Settimo Torinese, che ha lottato fino allultimo alla pari con quei titani. Per il 2020 è stata scelta Parma, che in finale ha superato Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Macerata, Merano, Nuoro, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso.

Cominciate a inquadrare?
Aggiungo che il titolo di Capitale italiana delle cultura fu creato dal MiBACT nel 2014, proprio in seguito alla vittoria di Matera nella sfida europea: ufficialmente per valorizzare i beni culturali e paesaggistici e migliorare i servizi rivolti ai turisti, ma immagino pure per dare una chance alle piccole e belle città dItalia, un po attapirate per linopinato trionfo materano. Per smorzare le invidie, insomma. E difatti il titolo nazionale è sempre andato alle piccole e belle città della provincia italiana: ben cinque nel 2015 (Ravenna, Cagliari, Lecce, Perugia, Siena) per consolare le escluse dalla corsa al titolo europeo; poi è toccato a Mantova nel 2016 e a Pistoia nel 2017. Il problema è che quel titolo non rende un granché, a parte la soddisfazione platonica. La visibilità che ne deriva è scarsa e il budget che la città prescelta riceve dal ministero modesto, suppergiù una milionata, giusto giusto lindispensabile per mettere in piedi un paio di manifestazioni carine. Con simili presupposti mi sembra quantomeno ottimistico pensare che da uneventuale vittoria nella corsa al titolo di Capitale italiana della cultura 2021 possa derivare un significativo rilancio della città. Unamministrazione lungimirante punterebbe piuttosto al 2033. La candidatura a Capitale europea della cultura è una cosa seria, che dà risultati seri. Lesperienza di Matera lo insegna: candidarsi implica uno sforzo ideativo pari, se non superiore, a quello per i Giochi, e ha un costo alto (Matera investì circa 4 milioni) ma una vittoria porta risultati enormi, come dimostrano limpetuosa crescita del turismo materano, un budget statale di 51 milioni, e la generazione di investimenti diretti per circa 400 milioni, senza calcolare le ricadute indirette. Candidare Torino a Capitale europea della cultura 2033 significherebbe avere una visione, immaginare un percorso di crescita, possedere forza creativa e solidità gestionale. In una parola, significherebbe essere una città con un futuro. Candidare Torino a Capitale italiana della cultura 2021 significa soltanto una cosa: che Torino gioca nello stesso campionato di Bitonto, Nuoro, Treviso. Sempre che Settimo non ci riprovi, altrimenti Torino ha già perso.




news

17-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 17 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news