LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Trentino. Turismo, asticella più alta
Luca Malossini
Corriere del Trentino 20/7/2018

Sostenibilità. Qualità. Vivibilità. Il turismo del Trentino e dell Alto Adige ha indicato le parole chiave per mettere in campo una nuova strategia. Si sa però che solo le buone intenzioni lasciano il tempo che trovano, basta un refolo di vento e tutto torna irrimediabilmente come prima. Proprio per questo gli slogan sono stati accompagnati da atti concreti che vengono a introdurre un concetto diverso rispetto al passato: quello della regolamentazione.

I laghi di Braies e Tovel con divieti, il passo Sella, da lunedì, con il limite alle auto, la valle di Rabbi chiusa a fasce orarie rappresentano oggi il tentativo di spingere verso quello che ormai è entrato nel lessico quotidiano come un turismo green. Non tutto è rose fiori, sia chiaro. Gli albergatori, ad esempio, storcono il naso, temono di perdere clienti. La vera scommessa, pertanto, si gioca su un tavolo più grande. Fermare il traffico privato deve andare oltre il semplice spot abbracciando lintero sistema della mobilità. In soldoni ragionare, con le dovute prudenze, sul binomio gomma-rotaia. Per dare un quadro esatto della posta in gioco, ci affidiamo ad alcuni numeri che difficilmente mentono.

I turisti che hanno soggiornato in Trentino nella scorsa stagione estiva confermano la crescita e landamento positivo delle ultime due stagioni. Gli arrivi negli esercizi alberghieri e complementari sono infatti cresciuti dell8,8% e le presenze del 7,2% rispetto allestate 2016.

In valore assoluto si è trattato di oltre 9 milioni e mezzo di pernottamenti, il miglior risultato di sempre. Il settore alberghiero ha evidenziato invece un aumento del 6,9% negli arrivi e del 5,4% nelle presenze. Tale risultato è stato possibile grazie, in particolare, alla componente italiana che è tornata ad apprezzare la montagna. Sul fronte altoatesino, la musica è la stessa: gli arrivi hanno toccato i 7 milioni, con ben 31,4 milioni di presenze.

Le cifre, quindi, aiutano a comprendere come il turismo rappresenti una componente fondamentale del Pil delle due province. Ma non basta. Dietro a quei numeri incontriamo un modo diverso di vivere la vacanza. Sono mutate, insomma, le esigenze di chi viene ad ammirare le Dolomiti. Non esiste più un solo turismo, ma tanti tipi di vacanza: contemplativa, attiva, culturale. Si scappa sempre più dal caos cittadino per ricercare la tranquillità, riscoprire la bellezza. Si alza, insomma, lasticella della domanda e inevitabilmente lofferta deve adeguarsi, pena la fuga verso altri lidi. Continuare, quindi, a vagheggiare lepopea dei grandi numeri, il prendi due, paghi uno, conduce a una inevitabile sconfitta, a rompere lincantesimo con ciò che ci circonda. Il nostro territorio non è in grado di trasformarsi in una Rimini dalta quota e se anche lo fosse stonerebbe. Quindi, dove andare? Nessun numero chiuso, piuttosto la consapevolezza che si deve governare il nuovo che avanza evitando strappi, cercando possibilmente la condivisione di tutti i soggetti interessati. Difficile e complesso, indispensabile però se si vuole, non solo rimanere al top, ma andare pure a conquistare nuove fette di mercato. Il mondo è cambiato, non accorgersene potrebbe costare molto caro.



news

23-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news