LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Città abbandonata. Se il verde ci rende comunità
Pierluigi Battista
Corriere della Sera - Roma 21/7/2018

Ho letto che i parchi puliti, i giardini curati, le ville conservate, gli alberi potati, i prati ben mantenuti, le piante innaffiate, che insomma tutto questo non costituisce solo una salutare e doverosa difesa dellambiente, ma è anche un potente elemento di coesione sociale: rende la vita delle città più gentile, rafforza i legami di cittadinanza, consolida il senso di appartenenza. Ecco, Roma è la metropoli con più parchi e giardini di Europa. Ora è abbandonata e degradata, ma attraverso il suo verde ritrovato, irrorato da risorse e attenzione e autogoverno, magari potrebbe riscoprirsi addirittura comunità un po meno depressa. Magari.

Magari, se si avessero fantasia, volontà, coraggio. Doti che lattuale amministrazione palesemente non ha, stretta tra linettitudine e una cronica incapacità di capire che una città non è solo un reticolo di procedure, ma un corpo vivo bisognoso di vitamine sociali. A Ostia cera un piccolo parco abbandonato, ricoperto di erbacce, devastato, lurido. Per anni il Comune non ha fatto niente. Per anni i cittadini sono stati passivi, aspettando che il Comune immobile si scuotesse dal suo torpore, avviluppato in burocrazie da incubo, incapace di custodire un piccolo ma importante patrimonio. Poi i cittadini di Ostia si sono mossi, si sono organizzati, si sono autotassati rimuovendo comprensibili remore: ma come, paghiamo le tasse e nessuno si occupa di noi? Avevano ragione, ma intanto il degrado avanzava inesorabile, come in tanti posti di Roma.
Alla fine il piccolo parco ha ricominciato a funzionare, è ridiventato un centro pulsante di vita, un luogo dove i cittadini si riconoscono, si scambiano idee, fanno giocare i bambini e respirano meglio. Curano un pezzo di città come se curassero una parte di loro. Sentono di appartenere. Respirano meglio i polmoni, ma anche il cuore sociale. Magari non sono più felici, ma basterebbe che fossero un po meno infelici.

Magari lamministrazione di Roma prendesse spunto da questa storia. O, se si vogliono fare esempi, basterebbe seguire il salvataggio dei cittadini di Villa Balestra: peccato che la notte i vandali distruggano ciò che viene curato di giorno. I cittadini possono fare tutto, ma che almeno il Comune, prigioniero della sua inefficienza e immobilità, si occupasse della sicurezza e della salvaguardia dei beni comuni.

Central Park a New York, un tempo in declino, è stata affidato da oltre 30 anni a unorganizzazione che lha preso in cura grazie alle donazioni di comuni cittadini, delle compagnie e delle fondazioni che garantiscono quasi l80 per cento dei fondi per la manutenzione di 843 acri, con gli affitti dei campi di baseball, delle piste di atletica, e con la Filarmonica che per due settimane si esibisce gratuitamente. Si può fare a Villa Ada, abbandonata a se stessa, malgrado lo sforzo di volonterosi cittadini che la vogliono difendere. O a Villa Borghese, con quei busti distrutti che trasmettono lidea della sconfitta di unintera città. O nei tanti giardini e parchi distrutti che pure circondano le cosiddette periferie. Si può fare nei quartieri dove gli alberi cadono senza un servizio pubblico che se ne prenda cura, le piante muoiono, le erbacce sembrano averla vinta. Non diamogliela vinta. Non diamo a questa amministrazione comunale, inetta e incompetente, limpressione che siamo rassegnati al peggio. Ogni metro di verde guadagnato è un pezzo di comunità perduta che si ricostruisce. Magari.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news