LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Riparte liter della Legge speciale. Task force del Senato su Venezia
Monica Zicchiero
Corriere del Veneto 22/7/2018

Iniziativa di Ferrazzi: riportare la città al centro del dibattito. Studio su spese e bisogni

VENEZIA. Unindagine conoscitiva su Venezia, sui problemi del turismo, della residenza, dellinquinamento e delle grandi navi, con audizioni in commissione Ambiente e Territorio al Senato.

Riparte il dibattito per riscrivere la Legge Speciale per Venezia e linnesco è la proposta del senatore Pd Andrea Ferrazzi (e firmata da altri tre colleghi dem) per riportare in Parlamento un tema che dal punto di vista legislativo è fermo al 1995, anno dellultima revisione della norma che nel 1973 sancì che la salvaguardia di Venezia è un tema di preminente interesse nazionale. I finanziamenti sono ricominciati la scorsa legislatura, lultima finanziaria ha stanziato 25 milioni per questanno e 40 per ciascuno dei prossimi anni, senza contare il pressing del sindaco Luigi Brugnaro che ha portato centinaia di milioni del Patto stretto con Renzi. Ma ad ogni cambio di governo, il problema si ripropone e quindi il punto è sganciare la città da un meccanismo di dipendenza dalle elargizioni dello Stato. Venezia è una città del mondo e voglio riportare al centro del dibattito nazionale la sua specialità: cè bisogno di alzare la testa e fare unanalisi seria sulla città spiega Ferrazzi Studiare seriamente la situazione che negli ultimi anni è molto cambiata: dieci anni fa la relazione tra emergenza dei flussi turistici e calo della residenzialità non aveva raggiunto i livelli di oggi. La qualità dei negozi, le grandi navi, il disinquinamento, le bonifiche a Marghera: tutto è cambiato.

La presidente della commissione Ambiente e Territorio al Senato è Vilma Moronese del Movimento Cinque stelle ma a dare il via al procedimento di indagine con audizioni delle istituzioni e delle categorie dovrà essere la presidente di Palazzo Madama, Elisabetta Casellati, di Forza Italia, eletta a Venezia. Con il sindaco Brugnaro ha stretto il patto di riportare la specialità allattenzione del Parlamento e quella dellindagine conoscitiva potrebbe essere loccasione. Proposta legittima ma non credo che unindagine serva a molto dice lassessore al Bilancio Michele Zuin Abbiamo montagne di studi e documenti sulla specialità, i costi extra, 30 milioni lanno in più solo per ligiene urbana, le necessità di manutenzione: possiamo fornirli a chiunque. Certo è che cè bisogno di ricompattare la trasversalità sul discorso Venezia. Magari a partire da un testo di legge basato sullautonomia di finanziamento della città. Zuin ha in mente la proposta che due legislature fa avanzò Renato Brunetta. Il testo che fece sintesi delle varie idee fu però quello dellallora senatore Felice Casson, che era arrivato a tanto così dalla discussione. Ma ci bloccammo prima del voto perché il governo non era in grado di dare una risposta sulla parte finanziaria ricorda Casson La proposta semplificava la governance avvicinandola al territorio - Comune Regione e Città Metropolitana cui dava una rilevante autonomia con la possibilità di trattenere le risorse sotto varie forme. Con i 5s lex senatore ha sempre avuto un dialogo aperto: e se riprendessero in mano il testo? Mi farebbe piacere ma non ho notizie in tal senso.

Quel che è certo è che sia il Pd che Forza Italia oggi come allora pensano che Venezia debba trovare una sua strada di finanziamento ai costi. Vorrei che il testo della nuova legge emergesse dallindagine su Venezia, che ho proposto perché il Parlamento si renda conto della situazione dice Ferrazzi Io sono per una semplificazione della governance perché la frammentazione dei soggetti rende tutto complicato. E va pensato anche un finanziamento strutturale, magari sviluppando unautonomia impositiva cittadina. Servono risorse certe ogni anni, almeno 50 milioni lanno. Ma la cifra più veritiera è cento milioni.

La stessa cifra che emerge dal dossier Brugnaro sui costi extra. Dossier che il consigliere M5s Davide Scano la settimana scorsa ha consegnato nelle mani del ministro della Cultura Alberto Bonisoli.




news

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

25-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

Archivio news