LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Capri, appello per il Cimitero di poeti e artisti
Caroline von der Tann
Corriere del Mezzogiorno - Campania 24/7/2018

Caro direttore, pochi giorni fa ho visitato il Cimitero acattolico di Capri, avendo ricevuto una lettera del professore Dieter Richter, presidente del relativo Comitato civico e autore del libro Il Giardino della Memoria , che esprimeva la sua massima preoccupazione in merito ai lavori di ristrutturazione del cimitero stesso. Da membro del consiglio della Chiesa evangelica luterana a Napoli e da regista di documentari ho pensato di fare un sopralluogo sul posto.

Entrando nel Cimitero ci si immerge nellombra verde-scura dei cipressi, che ondeggiano con i loro rami folti per i viali tra le tombe. Il Cimitero acattolico di Capri è un luogo senza tempo, che rinchiude il vecchio spirito dellisola, che ormai sembra ritiratosi definitivamente per dare spazio al regno del nulla e del commercio. Perciò, particolarmente oggi, il Cimitero acattolico di Capri ha un significato irrinunciabile, lì vi sono sotterrati i fondatori spirituali e intellettuali di una Capri anticonformista, colta e cosmopolita, che è diventata famosa in tutto il mondo anche grazie a loro. Per questo i lavori al cimitero acattolico costituiscono un necessario e degno atto di riconoscenza.

Fra le tombe preziose è parcheggiata una betoniera, una croce è utilizzata da base per un nastro segnaletico, travi da cantiere sono ammassati fra le tombe. Un modo degno per gestire un cantiere di un luogo che esprime storia, cultura e spiritualità in tutti i suoi angoli? Nella sua lettera il professore Richter descrive una serie di manomissioni e veri e propri sconvolgimenti di diverse tombe, sostiene che i lavori siano stati eseguiti in maniera tuttaltro che professionale senza rispettare minimamente caratteristiche e peculiarità del sito: con tombe letteralmente sommerse da materiali edili, con croci rotte, con lapidi, come quella famosa del ministro finlandese Harri Holma rotta in due pezzi oppure quella che riproduce una poesia originale di Rainer Maria Rilke sulla tomba della baronessa Gudrun von Uexküll, completamente frantumata con danni irreversibili. Un giorno dopo linvio della lettera il cantiere era abbastanza ripulito.

Chiedo dunque di incontrare al Comune di Capri larchitetto Massimo Esposito il quale subito dimostra di essere offeso dallattacco soprattutto rivolto alla sua professionalità. Mi dice che già venti anni fa aveva eseguito i lavori di unaltra parte del Cimitero acattolico. Lassessore responsabile Roberto Bozzaotre conferma la legittimità dei criteri dellaffidamento, in particolare sottolinea: La ditta affidataria dellappalto poteva eseguire questo tipo di lavori, già in precedenza svolti per circostanze simili. In merito commenta il professore Richter: Non è sufficiente che la ditta affidataria dei lavori sia in grado di mescolare cemento ma, vista la peculiarità e fragilità del bene, sarebbe stato quanto meno opportuno il coinvolgimento di esperti provenienti dal settore scientifico o con esperienza specifica nel settore del restauro. Per esempio, la ri-composizione di una lapida rotta si può riparare con un po di cemento, ma ciò non è sufficiente per rispettare le logiche della tutela e del restauro di beni culturali. È necessario in tal senso incaricare la sovrintendenza di Napoli con il coinvolgimento, magari, di unequipe di restauratori, in grado di ricomporre con tecniche specifiche i vari frammenti, conservandone la loro testimonianza di civiltà.

Purtroppo fino ad oggi la sovrintendenza non ha svolto alcun sopralluogo per verificare se i lavori di restauro delle lapidi frantumate siano stati eseguiti secondo i giusti criteri della tutela dei beni culturali. Ora pare sia previsto in settimana il collaudo finale.

Intanto ho trovato la famosa lapide delle baronessa Uexküll, con la poesia di Rilke, ricomposta ma con le ferite della rottura ben visibili. Le fenditure nella maiolica dellambasciatore finlandese Holma erano evidenti anche se non indicate nellinventario originale dei lavori da eseguire. Ma quando è avvenuto il danno?

Un bene comune come il Cimitero acattolico di Capri per la sua storia, per le sue testimonianze culturali e spirituali, merita unattenzione particolare, è un patrimonio dellumanità e come tale va salvaguardato, anche e soprattutto per le generazioni future.



news

11-12-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 11 dicembre 2018

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

Archivio news