LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. DallItalia, allInghilterra a Israele: una lettera internazionale per Bonisoli. Ministro, salvi la Nazionale
E.S.
Corriere Fiorentino 24/7/2018

In 35 anni da 400 dipendenti a 149
Lappello di 87 intellettuali per la Biblioteca in crisi: Senza assunzioni muore

La crisi è sempre più profonda. E lappello assume dimensioni internazionali. La Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze è a rischio chiusura per carenza di personale e di risorse adeguate alla sua funzione scrive, ancora una volta, da sempre inascoltata, lAssociazione dei lettori coordinata da Natalia Piombino della Syracuse University. Il problema è sempre lo stesso, sempre più grave, da anni: il blocco del turn-over impedisce che vengano assunti nei settori strategici gli adeguati rimpiazzi dei tanti pensionamenti che col passare del tempo si sommano. Ecco perché ora lAssociazione si rivolge al neo ministro per i Beni Culturali, Alberto Bonisoli, affinché metta fine a questo stallo aprendo una nuova stagione di concorsi per bloccare lemorragia di saperi e professionalità. Restituendo respiro e prospettiva agli enti in difficoltà, Biblioteca Nazionale in testa. Dopo che il precedente ministro, Franceschini, aveva provveduto ai fondi per i lavori strutturali.

Questa nuova campagna vede i lettori affiancati da 87 firme prestigiose di altrettanti intellettuali, accademici e non, italiani e stranieri, che hanno sottoscritto lappello. Perché la notizia del pericolo di chiusura di alcuni servizi, paventata a più riprese da tutti i direttori che si sono succeduti negli anni, fino allultimo, Luca Bellingeri, non può lasciare indifferente il mondo della cultura e i cittadini che nella cultura individuano uno degli elementi fondanti della democrazia.

In 35 anni la Nazionale di Firenze è scesa da 400 dipendenti a 149. Un dato scioccante per le sue dimensioni. A fronte di una stima ministeriale che vede in 185 unità il numero minimo, la soglia di sopravvivenza. Lo scorso anno è stato riaperto un piccolo spiraglio: il primo concorso del Ministero dopo 3 decenni con 500 nuovi posti di lavoro. Di questi, 5 sono stati destinati a piazza de Cavalleggeri.

Nel 1996 i dipendenti della Nazionale erano in 334, nel 2002 in 280, nel 2007 in 216, nel 2010 in 195, con unetà media di 60 anni. Oltre ai bibliotecari, sono mano a mano venuti a mancare amministrativi, informatici, operatori alla vigilanza, restauratori ed assistenti tecnici. E legge Fornero alla mano si stima che nel 2020 i 30 bibliotecari attuali scenderanno a 10. Quando la pianta organica ne prevederebbe 42. A questo si aggiunge si legge lo spreco di energie e competenze che contrasta con la ricchezza di un patrimonio culturale da mettere a disposizione dei cittadini.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news