LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Firenze, l'appello di 90 intellettuali: "Senza personale la Biblioteca Nazionale rischia di chiudere"
di VALERIA STRAMBI
24 LUGLIO 2018, LA REPUBBLICA FIRENZE


Ha scritto la sua tesi di dottorato seduto a uno dei lunghi tavoli della Sala di Consultazione, circondato da più di 137 chilometri di scaffali. Serge Noiret, attuale presidente dell'Associazione italiana di Public History, è stato uno dei primi a firmare l'appello lanciato nelle scorse ore e già sottoscritto da più di 90 intellettuali per salvare la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, a rischio chiusura per mancanza di personale. La lettera, promossa dall'Associazione dei lettori della biblioteca, coordinata da Natalia Piombino, è stata indirizzata al nuovo ministro dei Beni culturali, Alberto Bonisoli. Tra le firme, italiane e internazionali, quelle di Adriano Prosperi, Paul Ginsborg e Salvatore Settis. Poi Jacques Marchand, Tomaso Montanari, Massimo Bray, Emanuele Scribano, Luca Serianni, Benedetta Tobagi, Margaret Haines e molti altri.

"La Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, una delle più importanti al mondo, ha bisogno di aiuto - si legge nella lettera - A causa del lungo blocco di concorsi e assunzioni, da vent'anni sopravvive grazie al ricorso a forme di volontariato e para-volontariato che hanno di fatto surrogato il lavoro dei bibliotecari. I 5 bibliotecari assegnati con l'ultimo concorso bandito dal ministro Franceschini non sono purtroppo in grado di colmare la voragine che si è aperta nei ruoli del personale. Nel 2020 la Biblioteca potrà contare solo su 10 funzionari bibliotecari: erano 30 a inizio 2018 e l'organico ne prevederebbe 42". Poi la richiesta di un intervento immediato ed efficace: "Chiediamo che si proceda in tempi brevi a bandire concorsi a cadenza regolare, per personale qualificato e a tempo indeterminato - conclude la lettera - È un investimento necessario per salvare un patrimonio inestimabile e renderlo fruibile in maniera degna alle generazioni di oggi e future".

Proprio oggi è arrivata la replica del ministro Bonisoli che, intervenendo in audizione in Commissione Cultura, ha accennato alla difficile situazione della biblioteca fiorentina: "Ho letto l'appello, è una delle situazioni più ricorrenti - le parole del ministro - Le assunzioni sono necessarie. Nel 2019 si farà un primo concorso per 2.000 posti, al quale ne seguirà un altro con gli stessi numeri nel 2021". Ma non solo, dal ministro arriva un'altra idea: reclutare dal mondo della scuola insegnanti precari laureati in storia dell'arte, archeologia e anche giurisprudenza che possano ricoprire ruoli nelle biblioteche o negli archivi. Ma niente imposizioni dall'alto o trasferimenti di massa: gli spostamenti avverrebbero solo su base volontaria. "Istituiremo un tavolo di lavoro con il Miur per valutare questa opportunità - ha spiegato Bonisoli - ci sono tanti docenti estremamente motivati e appassionati dei temi di cui ci occupiamo che vivono di supplenze o sono da anni bloccati nelle graduatorie da precari. Chi lo desidera, potrebbe venire a lavorare da noi. Penso ad alcune centinaia di persone".



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news