LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Piazza Duomo, cambiare non è tabù
Francesca Bonazzoli
Corriere della Sera - Milano 28/7/2018

Il dibattito lanciato da Ratti. Bertelli: sì al bosco di Piano. Cucinella: parola ai cittadini

Rimettere mano a piazza Duomo. Si può? Dopo il restyling di piazzetta Liberty larchitetto Carlo Ratti ieri ha lanciato la proposta dalle pagine del Corriere. E vari esperti raccolgono la sfida. A mio avviso lidea migliore è il bosco proposto nel 2010 da Renzo Piano, dice lo storico dellarte Carlo Bertelli. Per Mario Cucinella, invece, bisognerebbe chiedere ai milanesi cosa ne pensano.

Dopo piazza del Liberty, adesso tocca a piazza del Duomo. La proposta è stata rilanciata ieri sulle pagine del Corriere della Sera dallarchitetto Carlo Ratti: È fondamentale non temere di andare a toccare i luoghi iconici, ha ammonito. Facile a dirsi: a ridisegnare piazza Duomo ci hanno già provato in tanti, a cominciare da dell concorso del 1862 che portò allattuale soluzione elaborata da Giuseppe Mengoni. Da allora gli architetti non hanno mai smesso di esercitarsi sul tema. Nel 1934 Ignazio Gardella immaginò una torre Littoria vicino alla Madonnina e nel 1984 la galleria San Fedele ospitò la mostra Per una piazza del Duomo diversa cui arrivarono 47 proposte da 153 architetti. Ma a mio avviso lidea migliore è il bosco proposto nel 2010 da Renzo Piano, sostiene lo storico dellarte Carlo Bertelli. Non introduce motivi di conflitto con il resto. E poi, in quale altro luogo si potrebbero fare le manifestazioni? Quella del Duomo è una piazza storica anche per questo. I problemi sono nelle periferie.

Di opinione simile anche larchitetto Mario Cucinella. A suo avviso, più che seguire il gesto di uno solo che decide cosa va bene per tutti, bisognerebbe chiedere ai milanesi. Su un luogo pubblico le scelte dovrebbero essere condivise. Comunque penso che gli sforzi vadano concentrati su aree che hanno più bisogno, come la piazza Bisceglie. Altrimenti finisce che immaginiamo sempre il centro di una città: una partita un po facile. Piazza del Duomo è già bella così. Ci vogliono gli spazi vuoti perché la gente faccia feste, concerti, e in una città densa come Milano gli spazi aperti dove vedi il cielo ampio sono belli.

Ma le piazze di una città, replica Carlo Ratti, sono tutte importanti. Dai nostri studi al Mit di Boston sui flussi delle persone in diverse metropoli abbiamo visto come sono proprio le piazze centrali, cioè quelle che rappresentano il centro di una certa comunità urbana o di un quartiere, a contrastare la segregazione sociale. Nel caso di Milano, città a lungo monocentrica, piazza Duomo detiene questo ruolo, e pertanto crediamo sia giusto, senza trascurare le periferie, ripensare alla sua sistemazione. Diretta interessata, anche Anna Maria Montaldo, a capo del museo del Novecento che insiste sulla piazza, apprezza il grande spazio vuoto che si contempla dallimmensa vetrata della sala Fontana. Un intervento contemporaneo sarebbe bello. Però sempre preservando il suo carattere aperto. Disponibile al cambiamento anche Vittorio Sgarbi che ricorda come la piazza abbia già sopportato con esito felice interventi pop come i neon sul palazzo Carminati o gli impacchettamenti di Christo. Ha un passato che la rende predisposta a una lettura modernista. Del resto Milano è lunica città che può sostenere qualunque cosa e in cui Rinascimento e contemporaneità possono convivere. Certo è che se uno spazio ha una configurazione ormai chiusa, se non lo tocchi non fai comunque danno.

In ogni caso, il dibattito per ora non infiamma lassessore comunale allUrbanistica Pierfrancesco Maran: Ogni discussione è segno di fermento, ma Palazzo Marino ha già un piano per 20 piazze da sviluppare nei prossimi tre anni e piazza del Duomo non rientra nelle priorità.




news

22-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news