LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Reggio Calabria. Cara Soprintendenza per favore seppellisci tutto
Antonella Postorino
http://www.ilmetropolitano.it/2018/07/30/cara-soprintendenza-per-favore-seppellisci-tutto/

Cara Soprintendenza per favore seppellisci tutto . questo dovrebbe essere lurlo dellintera cittadinanza. Invece si resta sconcertati di fronte a un procedimento necessario e utile per la salvaguardia del patrimonio archeologico emerso, più di due anni fa a piazza Garibaldi, durante i lavori per la realizzazione di un parcheggio sotterraneo. Lavori, grazie ai quali è stato riportato alla luce un impianto databile al I secolo d. C., con lipotesi che si tratti di una tomba romana. La scelta di ricoprire gli scavi, dettata dalla impellente necessità di salvaguardarli dallincuria e dallabbandono, mette ancora più in risalto lincapacità, da parte dellamministrazione comunale, di procedere progettualmente, nei termini concordati con la stessa Soprintendenza archeologica, Belle arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Reggio Calabria e Provincia di Vibo Valentia. Sarebbe stato opportuno, infatti, avviare un urgente programma di valorizzazione del sito, una possibile variante in corso dopera o un intervento allaltezza della straordinaria valenza archeologica della scoperta. Invece urgente è diventata la decisione di seppellire tutto. Ma non bisogna fermarsi al sito in questione per comprendere che verso le aree archeologiche della città, restituite grazie agli scavi effettuati dal XVI al XXI secolo, non cè alcun interesse e infatti è sufficiente fare una visita ai siti più conosciuti della Città, senza spingersi troppo oltre i limiti del centro storico, per scoprire come stanno realmente le cose. Reggio Calabria gode di 74 aree archeologiche e 203 siti (Carta Archeologica della Città di Reggio Calabria), che testimoniano la storia della città, tutti facilmente fruibili, i quali potrebbero efficacemente essere messi in rete con il Museo Archeologico Nazionale della Magna Grecia.

Tra quelli più conosciuti:
il tratto di Mura Greche sul lungomare (IV secolo a.C.),
il tratto di Mura della Collina degli Angeli (IV secolo a.C.)
il tratto di Mura del Parco Archeologico Trabocchetto (IV secolo a.C.).
le Terme Romane sul lungomare (I secolo d.C.).
limpianto ipogeo di Piazza Italia (dal VII secolo a.C. fino ai primi del XIX secolo d.C.).
larea sacra del Parco Archeologico Griso-LaBoccetta in via del Torrione (VI sec. a.C.).
la Tomba Ellenistica in via Demetrio Tripepi (III-II secolo a.C).
lOdeion in via XXIV maggio (IV III secolo a.C).

Ebbene in una domenica di fine luglio, lo spettacolo che si presenta al turista è raccapricciante per lindescrivibile stato di degrado e abbandono in cui questi giacciono. Tutti le aree chiuse con catene e lucchetto, invase dalle erbacce e nei casi di via Tripepi e il Parco del Trabocchetto cè tanta di quellimmondizia da non poter neanche raggiungere laccesso al sito. Così mentre ci si allarma per la decisione di ricoprire il recente ritrovamento di piazza Garibaldi, si ignora lo stato in cui riversano le altre aree di grande interesse storico e culturale. Reggio Calabria, oltre ad essere una città a vocazione turistica balneare, potrebbe essere a tutti gli effetti una città darte, ma qui si continua a esporre sui lidi la bandiera rossa per il divieto di balneazione e a ignorare un patrimonio storico culturale unico al mondo, destinato a restare sconosciuto, sotto le macerie di una città che non esiste. Constatato che la sepoltura dei siti è lunico modo per dare loro un po di dignità, allora sarebbe il caso che si decidesse di riseppellire tutta la nostra storia in modo che rimanga intatto il patrimonio da destinare a chi abiterà questi luoghi dopo di noi. nella speranza che almeno loro sappiano farne buon uso.




news

22-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news