LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Reggio Calabria. Cara Soprintendenza per favore seppellisci tutto
Antonella Postorino
http://www.ilmetropolitano.it/2018/07/30/cara-soprintendenza-per-favore-seppellisci-tutto/

Cara Soprintendenza per favore seppellisci tutto . questo dovrebbe essere lurlo dellintera cittadinanza. Invece si resta sconcertati di fronte a un procedimento necessario e utile per la salvaguardia del patrimonio archeologico emerso, più di due anni fa a piazza Garibaldi, durante i lavori per la realizzazione di un parcheggio sotterraneo. Lavori, grazie ai quali è stato riportato alla luce un impianto databile al I secolo d. C., con lipotesi che si tratti di una tomba romana. La scelta di ricoprire gli scavi, dettata dalla impellente necessità di salvaguardarli dallincuria e dallabbandono, mette ancora più in risalto lincapacità, da parte dellamministrazione comunale, di procedere progettualmente, nei termini concordati con la stessa Soprintendenza archeologica, Belle arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Reggio Calabria e Provincia di Vibo Valentia. Sarebbe stato opportuno, infatti, avviare un urgente programma di valorizzazione del sito, una possibile variante in corso dopera o un intervento allaltezza della straordinaria valenza archeologica della scoperta. Invece urgente è diventata la decisione di seppellire tutto. Ma non bisogna fermarsi al sito in questione per comprendere che verso le aree archeologiche della città, restituite grazie agli scavi effettuati dal XVI al XXI secolo, non cè alcun interesse e infatti è sufficiente fare una visita ai siti più conosciuti della Città, senza spingersi troppo oltre i limiti del centro storico, per scoprire come stanno realmente le cose. Reggio Calabria gode di 74 aree archeologiche e 203 siti (Carta Archeologica della Città di Reggio Calabria), che testimoniano la storia della città, tutti facilmente fruibili, i quali potrebbero efficacemente essere messi in rete con il Museo Archeologico Nazionale della Magna Grecia.

Tra quelli più conosciuti:
il tratto di Mura Greche sul lungomare (IV secolo a.C.),
il tratto di Mura della Collina degli Angeli (IV secolo a.C.)
il tratto di Mura del Parco Archeologico Trabocchetto (IV secolo a.C.).
le Terme Romane sul lungomare (I secolo d.C.).
limpianto ipogeo di Piazza Italia (dal VII secolo a.C. fino ai primi del XIX secolo d.C.).
larea sacra del Parco Archeologico Griso-LaBoccetta in via del Torrione (VI sec. a.C.).
la Tomba Ellenistica in via Demetrio Tripepi (III-II secolo a.C).
lOdeion in via XXIV maggio (IV III secolo a.C).

Ebbene in una domenica di fine luglio, lo spettacolo che si presenta al turista è raccapricciante per lindescrivibile stato di degrado e abbandono in cui questi giacciono. Tutti le aree chiuse con catene e lucchetto, invase dalle erbacce e nei casi di via Tripepi e il Parco del Trabocchetto cè tanta di quellimmondizia da non poter neanche raggiungere laccesso al sito. Così mentre ci si allarma per la decisione di ricoprire il recente ritrovamento di piazza Garibaldi, si ignora lo stato in cui riversano le altre aree di grande interesse storico e culturale. Reggio Calabria, oltre ad essere una città a vocazione turistica balneare, potrebbe essere a tutti gli effetti una città darte, ma qui si continua a esporre sui lidi la bandiera rossa per il divieto di balneazione e a ignorare un patrimonio storico culturale unico al mondo, destinato a restare sconosciuto, sotto le macerie di una città che non esiste. Constatato che la sepoltura dei siti è lunico modo per dare loro un po di dignità, allora sarebbe il caso che si decidesse di riseppellire tutta la nostra storia in modo che rimanga intatto il patrimonio da destinare a chi abiterà questi luoghi dopo di noi. nella speranza che almeno loro sappiano farne buon uso.




news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news