LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il ponte Vespucci sotto i ferri Un anno per guarire le ferite
di Marzio Fatucchi
Il Corriere Fiorentino 17/8/2018

I lavori al Ponte Vespucci, opera dellingegner Riccardo Morandi, progettista del viadotto crollato a Genova, partiranno a settembre, si concluderanno solo nellestate. 2019. Sono stati decisi dopo tre anni di verifiche. E durante una delle fasi noi abbiamo consigliato la chiusura, per il principio di massima precauzione. Ma so che il Comune ha poi fatto ulteriori verifiche. A parlare è Enio Paris, professore ordinario del Dipartimento di Ingegneria civile e ambientale dellateneo fiorentino. È grazie al lavoro fatto col loro multibeam, un minisommergibile con sonar, che è stato scoperto che i pali che reggono la base del pilone verso Santa Rosa del Vespucci erano stati scalzati. La frase, il consiglio di Paris è noto a Palazzo Vecchio. Ma i tecnici comunali spiegano che il lavoro su cui si è basato il consiglio non è concluso, è uno studio-ricerca in fase di aggiornamento, che deve portare a dei risultati da condividere per essere utilizzati e diffusi. E quel suggerimento è arrivato quando il Dipartimento di ingegneria non aveva in mano le prove di luglio: è stata rispedita la documentazione per fare ulteriori valutazioni. Ma cosa è stato fatto per essere sicuri che il ponte non rischiava cedimenti?

Le verifiche
Sul Vespucci, dal 2016 osservato speciale, sono state fatte immediatamente prove di carico, statiche e dinamiche: cioè sulle due arcate sono stati piazzati oltre venti tir strapieni di sabbia, e verificato cosa succedeva, per ogni tir che si aggiungeva. Non solo: le prove dinamiche hanno riguardato anche una tecnologia che ha messo in vibrazione il ponte. I dati sono stati forniti ad altri tecnici, terzi, senza che questi sapessero cosa veniva simulato, per calcolare lammaloramento, cioè se questi dati potevano indicare il deterioramento di parti dellopera. Non contenti, sono stati anche mandati sub per verificare lo stato dei piloni. Dalle verifiche in loco, i risultati sono stati soddisfacenti spiegano da Palazzo Vecchio, che ha poi chiesto di nuovo una verifica ad una ditta specializzata: la 4 M di Trento ha rilasciato un certificato di stabilità statica.

I rimedi
Resta la palificazione sotto la base scalzata: indipendentemente da tutte le prove, spiegano i tecnici comunali, quella resta una criticità. E così partiranno i lavori a settembre. Ma la tecnologia utilizzata da Morandi su quel ponte, non è quella di Genova: non è un ponte strallato con cemento armato sui tiranti. È un ponte a tre luci, tradizionale, con due piloni in mezzo al fiume.

Le tecniche di costruzione
Se oggi tutti si domandano, dopo il crollo sullA 10, del futuro delle opere di Morandi, non era questo il clima quando il Ponte Vespucci fu inaugurato, il 28 giugno del 1957. Cerano pure i rappresentanti consolari di mezzo Sud America, oltre al Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi, al Presidente del Consiglio, Adone Zoli, e al Cardinale Elia Dalla Costa. A Gronchi ci vollero 40 minuti, per arrivare a tagliare il nastro, a causa della folla. E la tecnica usata, un mix di conci prefabbricati e cavi post tesi, assieme al rivestimento in pietra forte presa dalla cava di Riscaggio per ricordare i colori ed i materiali della città, dal Ponte Vecchio a Boboli, ha reso il Vespucci perfettamente appropriato al paesaggio urbano, agile, asciutto, schivo dorpelli decorativi, nervosamente librato fra le due sponde, modernissimo, riflette un linguaggio che, dal Rinascimento, è il costume qualificante dellarte fiorentina, scrisse Bruno Zevi, citato da Progettandoing., nel 2010. Ora si aspetteranno i lavori, per lunico ponte fiorentino dove si può parcheggiare. E forse avrebbe bisogno anche di altre rinfrescate: i segni del tempo si vedono bene, con i tondini che a volte spuntano dal cemento armato.

https://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/18_agosto_17/ponte-vespucci-sotto-ferri-anno-guarire-ferite-2618c008-a203-11e8-a9c4-a7d62caa6c02.shtml


news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news