LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il ponte Vespucci sotto i ferri Un anno per guarire le ferite
di Marzio Fatucchi
Il Corriere Fiorentino 17/8/2018

I lavori al Ponte Vespucci, opera dellingegner Riccardo Morandi, progettista del viadotto crollato a Genova, partiranno a settembre, si concluderanno solo nellestate. 2019. Sono stati decisi dopo tre anni di verifiche. E durante una delle fasi noi abbiamo consigliato la chiusura, per il principio di massima precauzione. Ma so che il Comune ha poi fatto ulteriori verifiche. A parlare è Enio Paris, professore ordinario del Dipartimento di Ingegneria civile e ambientale dellateneo fiorentino. È grazie al lavoro fatto col loro multibeam, un minisommergibile con sonar, che è stato scoperto che i pali che reggono la base del pilone verso Santa Rosa del Vespucci erano stati scalzati. La frase, il consiglio di Paris è noto a Palazzo Vecchio. Ma i tecnici comunali spiegano che il lavoro su cui si è basato il consiglio non è concluso, è uno studio-ricerca in fase di aggiornamento, che deve portare a dei risultati da condividere per essere utilizzati e diffusi. E quel suggerimento è arrivato quando il Dipartimento di ingegneria non aveva in mano le prove di luglio: è stata rispedita la documentazione per fare ulteriori valutazioni. Ma cosa è stato fatto per essere sicuri che il ponte non rischiava cedimenti?

Le verifiche
Sul Vespucci, dal 2016 osservato speciale, sono state fatte immediatamente prove di carico, statiche e dinamiche: cioè sulle due arcate sono stati piazzati oltre venti tir strapieni di sabbia, e verificato cosa succedeva, per ogni tir che si aggiungeva. Non solo: le prove dinamiche hanno riguardato anche una tecnologia che ha messo in vibrazione il ponte. I dati sono stati forniti ad altri tecnici, terzi, senza che questi sapessero cosa veniva simulato, per calcolare lammaloramento, cioè se questi dati potevano indicare il deterioramento di parti dellopera. Non contenti, sono stati anche mandati sub per verificare lo stato dei piloni. Dalle verifiche in loco, i risultati sono stati soddisfacenti spiegano da Palazzo Vecchio, che ha poi chiesto di nuovo una verifica ad una ditta specializzata: la 4 M di Trento ha rilasciato un certificato di stabilità statica.

I rimedi
Resta la palificazione sotto la base scalzata: indipendentemente da tutte le prove, spiegano i tecnici comunali, quella resta una criticità. E così partiranno i lavori a settembre. Ma la tecnologia utilizzata da Morandi su quel ponte, non è quella di Genova: non è un ponte strallato con cemento armato sui tiranti. È un ponte a tre luci, tradizionale, con due piloni in mezzo al fiume.

Le tecniche di costruzione
Se oggi tutti si domandano, dopo il crollo sullA 10, del futuro delle opere di Morandi, non era questo il clima quando il Ponte Vespucci fu inaugurato, il 28 giugno del 1957. Cerano pure i rappresentanti consolari di mezzo Sud America, oltre al Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi, al Presidente del Consiglio, Adone Zoli, e al Cardinale Elia Dalla Costa. A Gronchi ci vollero 40 minuti, per arrivare a tagliare il nastro, a causa della folla. E la tecnica usata, un mix di conci prefabbricati e cavi post tesi, assieme al rivestimento in pietra forte presa dalla cava di Riscaggio per ricordare i colori ed i materiali della città, dal Ponte Vecchio a Boboli, ha reso il Vespucci perfettamente appropriato al paesaggio urbano, agile, asciutto, schivo dorpelli decorativi, nervosamente librato fra le due sponde, modernissimo, riflette un linguaggio che, dal Rinascimento, è il costume qualificante dellarte fiorentina, scrisse Bruno Zevi, citato da Progettandoing., nel 2010. Ora si aspetteranno i lavori, per lunico ponte fiorentino dove si può parcheggiare. E forse avrebbe bisogno anche di altre rinfrescate: i segni del tempo si vedono bene, con i tondini che a volte spuntano dal cemento armato.

https://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/18_agosto_17/ponte-vespucci-sotto-ferri-anno-guarire-ferite-2618c008-a203-11e8-a9c4-a7d62caa6c02.shtml


news

12-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news