LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LUCCA - Parte il cantiere in San Romano per l’isola ecologica interrata
19 agosto 2018 IL TIRRENO



È l’undicesima della serie: c’è l’ok della Soprintendenza, sarà pronta in un mese La dodicesima sarà collocata in via della Stufa e non in via San Giorgio



LUCCA

Inizieranno domani i lavori per la costruzione della undicesima isola ecologica a scomparsa in centro storico, quella che verrà realizzata in piazza San Romano. Mentre la dodicesima sarà realizzata in via della Stufa e non, come previsto inizialmente, in via San Giorgio.

Per quanto riguarda piazza San Romano, l'indagine archeologica effettuata nei mesi scorsi non ha messo in evidenza per questo sito ritrovamenti tali da costituire ostacolo alla realizzazione dell'opera. L'unica modifica apportata al progetto preliminare, con l'approvazione da parte della Soprintendenza riguarda l'orientamento dei quattro torrini per il conferimento dei rifiuti, che non saranno disposti uno di seguito all'altro sul lato Expo del Fumetto come era stato inizialmente ipotizzato, ma appaiati a due a due. Domani dunque sarà allestito il cantiere per gli scavi che dovranno ospitare i torrini per la raccolta differenziata dei rifiuti: i lavori, al netto di imprevisti, dovrebbero andare avanti per circa un mese, dopo di che anche questa zona della città sarà dotata del nuovo servizio.

Nel frattempo sta andando avanti l'iter anche per la realizzazione della dodicesima isola ecologica a scomparsa, quella che dovrà sorgere in via della Stufa, nei pressi del carcere San Giorgio. Per questa Sistema Ambiente ha richiesto alla Soprintendenza l'autorizzazione per effettuare gli scavi archeologici preventivi, in modo da verificare se il sito è compatibile con la realizzazione dell'opera. È stato modificato, di intesa con la direzione della casa di reclusione, l’iniziale previsione di installare l’isola ecologica in via San Giorgio.

«A settembre, una volta che avremo effettuato un ulteriore passaggio in commissione ambiente e con le categorie economiche interessate, abbiamo chiesto a Sistema Ambiente di procedere speditamente con la gara per l'acquisto delle nuove attrezzature per allestire 40 nuove piccole isole ecologiche di prossimità», spiega l'assessore all'ambiente Francesco Raspini.

«È nostra intenzione e dell'amministrazione comunale – aggiunge il presidente di Sistema Ambiente Matteo Romani – arrivare nei primi mesi del 2019 con la completa messa a sistema della raccolta differenziata dei rifiuti tramite isole ecologiche in centro storico. A quel punto toglieremo la raccolta dei rifiuti a filo strada, che dovrà restare solo per alcune categorie di esercenti e per altre particolari utenze».

«L'obiettivo dell'amministrazione comunale – conclude l'assessore Raspini
– è di migliorare la raccolta differenziata dei rifiuti su tutto il territorio. In particolare per il centro storico intendiamo ridurre il più possibile, fino ad eliminare del tutto se ci riusciamo, il brutto spettacolo dei sacchetti dei rifiuti che vengono esposti a filo strada».



news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news