LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Trovati due scheletri medievali nella necropoli sotto San Marco
Enrico Tantucci
02 agosto 2018 LA NUOVA VENEZIA


I resti di due scheletri di età medievale ritrovati in questi giorni durante i lavori in corso intorno alla Basilica di San Marco, per la difesa dalle acque alte della chiesa, non sono i primi e non saranno, probabilmente, gli ultimi. Ma testimoniano di come ancora il sottosuolo marciano conservi tracce del suo passato e come basti appunto scavare, come è stato anche per tratti di pavimentazione originale ritrovati sia sotto il Campanile di San Marco durante i lavori di consolidamento, sia recentemente sotto i masegni dell'area della stessa Basilica, durante il cantiere in corso, per farli emergere.Le ossa sono state ritrovate nei giorni scorsi durante i lavori e sono state già isolate dal resto del cantiere da parte degli archeologi, per capire come intenda procedere la Soprintendenza, ma non hanno impedito la normale prosecuzione del cantiere. Sappiamo che l'area intorno alla Basilica, specie il lato nord era un'area di sepoltura, osserva anche l'architetto Mario Piana, proto di San Marco. La responsabilità del cantiere in corso non è della Procuratoria, ma del Provveditorato alle Opere Pubbliche e delle imprese del consorzio Venezia Nuova che stanno conducendo i lavori. I resti dei due scheletri, uno sarebbe tagliato a metà, forse perché danneggiato in precedenza durante i lavori di scavo relativi all'acquedotto, alla fine dell'Ottocento, sono stati ritrovati l'uno sopra l'altro, probabilmente per l'esiguità dello spazio e l'accatastarsi progressivo delle sepolture nel tempo. C'è chi ha parlato di un uomo e una donna, ma il sesso di ambedue gli scheletri deve ancora essere precisato con esattezza. È soprattutto alla fine dell'Ottocento, quando si è scavato nell'area della Basilica, che sono già stati ritrovati decine di corpi risalenti appunto alle sepolture di epoca medievale. A essersi occupati in particolare degli studi in merito sono stati gli studiosi tedeschi Rudolf Dellermann e Karin Uetz, che ne hanno riportato dati e notizie anche nel Quaderno della Procuratoria di San Marco dedicato alla facciata nord. Dal 2002, in occasione del restauro del fianco nord della basilica, un gruppo di studiosi tedeschi ha indagato con metodi all'avanguardia lo sviluppo architettonico dell'edificio, dalle strutture preesistenti alla basilica contariniana dell'XI secolo fino ai restauri moderni. In parallelo, ricerche d'archivio hanno messo a confronto i documenti dei restauri otto-novecenteschi, in parte inediti, con le evidenze studiate dal vivo. Alla luce delle nuove conoscenze, la facciata nord, a lungo considerata una facciata minore, risulta ora rivestire un ruolo fondamentale per la storia della Basilica. Punti salienti dell'indagine sono gli "impulsi" che S. Marco riceveva dalla sua chiesa gemella, S. Teodoro e la funzione della zona nord come luogo di sepoltura, confermato in questi giorni.



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news