LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cartelli sbagliati e rifiuti nelle strade, il benvenuto di Bari vecchia ai turisti
Francesca Russi
La Repubblica - Bari 20/8/2018

Non serve rincorrere il Bianconiglio per accedere al Paese delle meraviglie. Basta seguire le indicazioni riportate nei cartelli turistici appena posizionati vicino alla cattedrale di Bari. La segnaletica è chiara: "Wonderland Arch". L'arco dei Meravigli - la leggenda popolare racconta che fu costruito in una sola notte per consentire l'incontro di due innamorati, i Romeo e Giuletta pugliesi, e per questo detto "della meraviglia", anche se il nome deriva dalla famiglia milanese Meravigli che vi abitava - è diventato nella traduzione inglese, evidentemente improvvisata eppure stampata sulla cartellonistica, "l'arco del Paese delle meraviglie".

La dicitura più corretta (ed è quella riportata nella targa sotto l'arco) sarebbe "Wonder Arch", senza quel "land" di troppo. "Ah, non è un'attrazione legata ad Alice?", chiede una turista straniera. No, Lewis Carrol non è mai approdato a Bari vecchia. Il pannello con le indicazioni installate nel centro storico riporta anche la via per la Curia: un minuto a piedi.

Peccato, però, che la Curia da qualche anno si sia trasferita in corso Alcide De Gasperi. Manca completamente, invece, l'indicazione per arrivare alla basilica di San Nicola. A suggerire la strada ci pensano i residenti. Compresi i ragazzi che scorrazzano in motorino nelle strade che sulla carta dovrebbero essere aree pedonali. Le passeggiate di "Bari per bene" durante le quali il sindaco Antonio Decaro intimava ai conducenti di auto e scooter di non invadere le vie chiuse al traffico sono un ricordo.
Perfino in piazza Odegitria le automobili rimangono parcheggiate ben oltre l'orario consentito unicamente per il carico e scarico. A incappare nel groviglio dei divieti di circolazione c'è anche qualche straniero che attraversa per errore i varchi della zona a traffico limitato: i tabelloni luminosi con il messaggio di chiusura sono rotti ormai da tempo.

È vero, ci sono i cartelli piazzati agli ingressi, ma qualcuno che viene tratto in inganno dagli schermi malfunzionanti c'è sempre e la multa è assicurata. Quello di auto e moto che girano per il borgo antico, incuranti dei divieti, purtroppo non è l'unico spettacolo di inciviltà a cui devono assistere i turisti e i croceristi, tanti, che in questi giorni popolano il centro storico della città.

Sei bustoni dell'immondizia sono stati abbandonati sul lungomare vicino ai campetti di calcio sotto la Muraglia. E in largo San Sabino, accanto ai tanto contestati cassonetti che durante il G7 a Bari furono notati con disgusto anche dal ministro francese, qualcuno ha pensato bene di buttare addirittura un lavandino: è il biglietto da visita per chi entra a Bari vecchia venendo da via Sparano. Nei vicoli i sacchetti, o rifiuti e i cartoni gettati sulle chianche si mescolano ai turisti che immortalano chiese e scorci.
Evidentemente le sanzioni a raffica comminate dai vigili ambientali non sono servite a dissuadere gli sporcaccioni. E nemmeno i vandali che hanno imbrattato, ancora una volta, la parete laterale della cattedrale con vernice spray nera. Al lato della basilica di San Nicola, invece, cresce un tappeto di erbacce che nessuno ha mai estirpato.

https://bari.repubblica.it/cronaca/2018/08/20/news/cartelli_sbagliati_e_rifiuti_nelle_strade_il_benvenuto_di_bari_vecchia_ai_turisti-204477670/


news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news