LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Crolla il tetto della chiesa di Santa Maria della Neve
Pier Luigi Ara
Il Tirreno - Pisa 22/8/2018

CALCI. Paura a Montemagno per il crollo di una parte del tetto della chiesa parrocchiale di epoca medievale dedicata alla Madonna della Neve che si trova in paese. Sabato 18 agosto i residenti del borgo collinare hanno avvertito un forte rumore, come una sorda esplosione, mentre una densa nuvola di polvere si è alzata dalla zona più alta del paese. Lì per lì nessuno si è reso conto di cosa fosse successo. Si è capito che il problema avesse investito il luogo attorno lantica chiesa, carica di storia (fu costruita nel 1076). E così cè chi è andato a controllare.

Tra i primi ad accorrere sul posto Marta Del Moro e poi Cecilia Ribecai e Carla Benvenuti. La chiesa, fortunatamente, in quel momento era chiusa. Del resto sono pochi i riti religiosi che vi si svolgono, specie in questo periodo dellanno. Aperto il portone centrale i primi ad entrare si sono trovati in presenza di un cumulo di macerie ammassate sul pavimento mentre un ampio squarcio in alto verso il soffitto, dietro laltare allaltezza del coro, faceva intravedere il cielo. Qualcuno è andato ad avvertire don Federico Nassi, il viceparroco, che coadiuva Monsignor Antonio Cecconi, convalescente dopo essere stato dimesso dallospedale dopo linfarto che lo aveva colpito.

In attesa della perizia tecnica e dei controlli generali sullimmobile, la chiesa è adesso inagibile per timore di ulteriori complicazioni. Per fortuna commenta Cecilia Ribecai Montemagno può contare su altre chiese, minori rispetto alla chiesa principale della Madonna della Neve, cioè la Chiesa di San Martino, nei pressi del cimitero, San Rocco e San Lorenzo: queste ultime più decentrate rispetto al centro. Credo che la messa momentaneamente sarà celebrata a San Martino.

Di certo linaspettato crollo è motivo di grande preoccupazione. Penso con apprensione prosegue Cecilia Ribecai cosa sarebbe potuto accadere con la gente in chiesa. In pratica si è spezzata una trave portante trascinando giù tutto quanto. Una cosa preoccupante. Si pensi che la sottoscritta era andata nel tempio per prendere alcuni arredi sacri impiegati per liturgie in altre chiese, a ridosso della Festa della Madonna delle Grazie a Tre Colli e della ricorrenza di San Bernardo sul Monte Pisano. Certo è conclude si è prodotto un grave danno con conseguenze al momento imprevedibili. Quanto costerà ripararlo, se e quando si potranno fare i lavori: sono tutte questioni ancora da prendere in esame.

Non sono potuto ancora andare di persona in questa chiesa a noi tanto cara confida Bruno Consani, montemagnese doc, attivo corista e cofondatore della Santa Cecilia Piange il cuore e temiamo larrivo delle piogge con i danni che potrebbero derivare con la voragine che si è aperta sul tetto. Monsignor Cecconi, che guida lUnità pastorale Valgraziosa, ha chiesto a un esperto una dettagliata relazione sullaccaduto anche per verificare eventuali interventi nella struttura. Per la cronaca lultimo pievano della parrocchia di Montemagno è stato don Renato Vanzo, scomparso nel 1991, il quale era succeduto a don Virgili e a don Spinabella.

http://iltirreno.gelocal.it/pisa/cronaca/2018/08/21/news/crolla-il-tetto-della-chiesa-di-santa-maria-della-neve-1.17173011?ref=fbfti


news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news