LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ecco il barocco fiorentino, nei nuovi disegni degli Uffizi
Loredana Ficicchia
Corriere Fiorentino 22/8/2018

Acquisiti 43 autografi di Soldani Benzi. Mentre nasce la sala di Masolino, Masaccio e lAngelico


In attesa della grande mostra sui bronzi fiorentini degli ultimi Medici, di cui questi 43 fogli preparatori saranno utile compendio, e nei giorni in cui va a compimento la sistemazione della nuova sala di Masaccio e Masolino e Beato Angelico agli Uffizi, a sussultare per limportante nuova acquisizione del Gabinetto Disegni e Stampe , sono gli studiosi degli scultori tardo barocchi fiorentini. Il nuovo fondo ritrovato nel mercato antiquario parigino porta infatti la firma di Massimiliano Soldani Benzi, nato a Montevarchi nel 1656, figura dominante della tradizione manieristica fiorentina, insieme al coevo Giovan Battista Foggini.

Soldani Benzi si dedicò a una grande varietà di soggetti e oggetti, destinati in gran parte agli ultimi esponenti della dinastia medicea. Le opere del grande artista furono ricercate in tutta Europa: tra i suoi capolavori le copie in bronzo a grandezza naturale delle sculture antiche della Tribuna degli Uffizi, eseguite per John Churchill, il primo duca di Marlborough, nel 1711, e i bronzi eseguiti per il principe di Liechtenstein a Vienna, tuttora conservati nella collezione ducale. Il gruppo di fogli, custoditi in un grande disegno preparatorio ripiegato disinvoltamente a metà come fosse una cartella, documenta la versatilità di Soldani Benzi come disegnatore, oltre a rivelare lesistenza di almeno una decina di reliquari commissionati da Cosimo III di cui si sono perse le tracce. Insieme a progetti per sontuosi arredi e oreficerie, le carte comprendono disegni per elementi architettonici, decori di interni come il cartiglio con lo stemma Medici-Orléans, riferibile a Cosimo III, e ornati di elementi decorativi di una elegante galea dellordine dei Cavalieri di Santo Stefano. Per questa imbarcazione lartista immaginò una monumentale poppa intagliata con lo stemma Medici e mensole ornate di putti e creature fantastiche.

Cè anche uno studio per le quattro urne in pietra di paragone conservate i a Palazzo Pitti, tra i più spettacolari oggetti di arredo della reggia fiorentina. Marzia Faietti coordinatrice del Gabinetto degli Uffizi commenta: La recente acquisizione ci consente di approfondire il contesto culturale del periodo degli ultimi Medici potendo accostare maestri ad artisti più giovani, che come Soldani Benzi riscossero grande credito a corte. E ieri il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schimdt ha ricevuto la sceicca del Qatar, Al-Mayassa bint Hamad bin Khalifa al-Thani, sorella del reggente emiro Tamim bin Hamad Al Thani, alla mostra Islam e Firenze. Arte e collezionismo dai Medici al Novecento ,nellaula Magliabechiana.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news