LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze e la villa di Prandelli: "Abitazione abusiva? Ma no, è tutto a norma"
Paola Fichera
La Nazione - Firenze 24/8/2018

Firenze, 24 agosto 2018 - A settembre è fissata la ripresa dei lavori per la villa che il mister Prandelli si sta facendo costruire sulle colline fiorentine. In Palazzo Vecchio è già stata presentata, nel mese di luglio, la nuova Scia a conformazione, che impegna proprietà e impresa costruttrice a conformare limmobile alle richieste avanzate dal Comune nel pieno rispetto del regolamento edilizio comunale. Entro qualche settimana, quindi, il cantiere ripartirà, ma con limpegno ben declamato nel regolamento urbanistico di rispettare i famosi volumi zero, cioè nessun aumento dei volumi degli immobili esistenti. In tutta la città. Non solo sulle tutelate colline panoramiche.

Nel frattempo però, lex allenatore viola ed ex commissario tecnico della Nazionale, ci tiene per la prima volta a dire la sua. Certo che i lavori ripartiranno spiega cè da finire il tetto, rifare le facciate. Insomma completare la ristrutturazione della mia casa che non può certo essere definita un villone visto che misura solo 280 metri quadrati.

E poi Prandelli insiste: Mi sono mosso con tutte le autorizzazioni del caso: quella della Sovrintendenza, quella della commissione paesaggistica del Comune. Abbiamo presentato anche tutti i documenti agli uffici urbanistica e poi ho cominciato i lavori: sei mesi dopo mi è arrivato il no del Comune. Ci siamo immediatamente adeguati alle richieste. Figuriamoci se voglio problemi con Palazzo Vecchio.

Risposta pronta anche sulla piscina: E piccola e non invasiva rispetto al panorama perchè ben nascosta dagli alberi, come del resto altre che sono state già costruite nei giardini delle case vicine. Ho speso più di 150mila euro di sole piante per rimettere a posto il parco circostante che è di quasi 10 ettari.

Cesare Prandelli a settembre sarà a Firenze proprio per seguire i lavori alla sua nuova casa con tutta lattenzione necessaria. Mi hanno accusato di aver distrutto il muro di cinta con i graffiti che Ottone Rosai ha dipinto nei suoi quadri, non è vero. Abbiamo creato un varco per i mezzi di cantiere, ma le pietre di quel muro sono numerate, le rimetteremo a posto come prima.

Resta in attesa di risposta intanto linterrogazione avanzata in consiglio comunale dal capogruppo di Firenze riparte a sinistra, Tommaso Grassi.

Così come le perplessità avanzate dai residenti delle case vicine che al posto di un ex fienile, annesso agricolo di un borghetto rurale sulle pendici della collina, quasi di fronte alla chiesa di San Leonardo in Arcetri, si sono ritrovati un immobile dalle pareti di cemento, con almeno due nuovi piani sotterranei. Palazzo Vecchio insiste: volumi zero. Prandelli assicura: Regole rispettate. A settembre la risposta: oltre alla già posizionata gru per il nuovo tetto, potrebbe ancora servire una ruspa.

https://www.lanazione.it/firenze/cronaca/abusi-villa-prandelli-1.4104230


news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news