LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Carte Vasari, i Festari ricusano Paolucci "arbitro": non può essere super partes
Salvatore Mannino
La Nazione - Arezzo 27/8/2018

Il primo arbitro se ne era andato per scelta sua, il secondo viene contestato prima ancora che il suo incarico entro nel vivo. Il risultato è che per lArchivio Vasari, il più prezioso del Rinascimento, al centro da decenni di una diatriba infinita, grande è la confusione sotto il cielo, ma la situazione è tuttaltro che eccellente, con i grandi nomi della storia dellarte nazionale che sparano addosso agli ex proprietari Festari e loro che rispondono a colpi di querela.

Conviene riassumere per chiarezza: i fratelli eredi delle pregiatissime carte, espropriati in primavera per un milione e mezzo (cifra lontanissima dai 150 che a suo tempo sembrava pronto a sborsare loligarca russo Vassily Stepanov) ricuseranno in settimana Antonio Paolucci, lex ministro, ex direttore degli Uffizi e dei Musei Vaticani che il tribunale di Arezzo ha nominato come perito super partes nella procedura per la valutazione economica delle lettere di Papi e Granduchi, dei sonetti e dei disegni di Michelangelo, di tutto il patrimonio insomma che rende incomparabile lArchivio conservato a Casa Vasari e ad essa legato dal vincolo pertinenziale posto nel 1994 dallallora ministro Alberto Ronchey.

Un nome di fama assoluta, quello di Paolucci, che succede a unaltra figura di indiscusso prestigio come monsignor Sergio Pagano, ex direttore dellArchivio Segreto Vaticano, prima scelta del tribunale, che però aveva rinunciato per impegni personali. Non è super partes, dicono adesso i Festari di Paolucci, che è sì uno dei grandi nomi del mondo dei beni culturali ma è anche uno che nellintrigo delle Carte Vasari ci ha già messo le mani.

Sarebbe bene che rinunciasse da solo - spiegano adesso gli eredi espropriari - prima di costringerci a un atto ufficiale sgradevole come una ricusazione. Che succede? Lo ricostruiscono fonti vicine ai fratelli. Nel 2005-2006, dopo la trattativa che gli avvocati dei Festari avevano condotto con lallora sovrintendente di Arezzo Martinez e suggellata da un accordo di massima per una cessione allo stato da 70 milioni, fu proprio il superiore gerarchico Paolucci a fermare tutto: perchè comprare a questa cifra - avrebbe detto alla famiglia e al suo legale Guido Cosulich - quando lerario può incamerare tutto al prezzo di esproprio di 1,5 milioni? E lo stesso di adesso e per i fratelli basta a inficiare la neutralità dellex ministro: come può pronunciarsi da terzo indipendente sulla congruità di una cifra che lui stesso aveva indicato?

La questione, infatti, è proprio quella. I Festari hanno contestato la valutazione che lo stato ha fatto col decreto di esproprio e hanno avviato la procedura arbitrale prevista dalla legge. Un esperto lo indicano loro, Renato Saggiori, uno che si è già occupato ad esempio dei diari di Hitler, uno lo sceglie lo stato, ed è Francesco Caglioti, professore di storia dellarte a Napoli, il terzo lo indica il tribunale e generalmente è quello che decide: si presume infatti che ognuno dei periti di parte voti per chi lo ha indicato ed è il neutrale che fa pendere la bilancia da una parte o dallaltra.

Bene, dicono i Festari, non può essere Paolucci questa figura, anche se lultima parola spetta ai giudici. Caglioti viene dalla scuola di Salvatore Settis, lex direttore della Normale di Pisa, che ad inizio agosto è intervenuto sulla vicenda plaudendo allesproprio. Ma lo ha fatto, contestano i fratelli, scrivendo che mediatore della vendita a Stepanov, era Marino Massimo De Caro, a suo tempo condannato per il furto dalla Biblioteca dei Girolamini di Napoli. La risposta è una querela per diffamazione, il caso dellArchivio Vasari non finisce più.

https://www.lanazione.it/arezzo/cronaca/carte-vasari-i-festari-ricusano-paolucci-arbitro-non-pu%C3%B2-essere-super-partes-1.4109031


news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news