LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Dalle antiche terme riemerge un cane vissuto duemila anni fa
La Repubblica - Firenze 31/8/2018

E' RIMASTO sepolto per oltre duemila anni il cane riportato alla luce dagli scavi archeologici di Tassignano, nel comune di Capannori (Lucca). I resti si sono conservati in buono stato sotto il balneum, l'impianto termale Domus Aemilia (Tax C), risalente al II-I secolo a.C.. Un ritrovamento eccezionale, spiegano dal Gruppo Archeologico Capannorese (Gac) che ha gestito lo scavo sotto la direzione scientifica di Alessandro Giannoni, finanziata da Comune di Capannori, Fondazione Banca del Monte di Lucca e Istituto Comprensivo "Carlo Piaggia" di Capannori.

Il cane era deposto su un fianco in una fossa ricavata all'interno della fondazione del muro perimetrale ovest delle terme. Si tratta di una scoperta che può aiutare a fare luce, spiegano gli archeologi, sulle operazioni legate ai riti di fondazione nel mondo antico. La costruzione di edifici o insediamenti, infatti, obbediva a prescrizioni magico-religiose ancor prima che tecniche: queste prevedevano - si legge in una nota - il sacrificio di cani e la loro deposizione rituale, cui si può attribuire tanto funzione purificatrice quanto di protezione per il nuovo abitato. Il rito, noto ma difficilmente documentabile proprio per la particolare posizione e giacitura delle deposizioni al di sotto delle strutture (che evidentemente se conservate ne impediscono il ritrovamento) trova alcuni confronti proprio nel periodo nel quale si inscrive la fondazione dell'edificio di Tassignano.

Proprio la particolarità del ritrovamento ha indotto gli archeologi a programmare lo "strappo" della deposizione, vale a dire la rimozione dello scheletro del cane col suo "pane" di terra al fine di preservarne l'integrità e consentirne lo studio in laboratorio e, eventualmente, la successiva musealizzazione all'interno della sezione archeologica del museo Athena di Capannori.

"I risultati emersi quest'anno confermano l'importanza storica del sito archeologico di Tassignano - commenta la vicesindaca Silvia Amadei -. Una valenza che siamo ben lieti di supportare e che auspichiamo possa essere valorizzata nel museo Athena, che già contiene preziose testimonianze del nostro territorio. Rilevante è anche la valenza formativa e didattica, perchè vengono coinvolti in prima persona gli studenti, avendo così occasione di scoprire in prima persona il passato di Capannori".

La storia di questo insediamento è di almeno cinque secoli e ci parla di un edificio sorto lungo le sponde del fiume Auser, progenitore del Serchio, al tempo della prima colonizzazione romana della piana di Lucca (180 a.C.), sviluppatosi nel I-II secolo d.C. e vissuto fino a quando una sepoltura femminile - Aemilia che appunto dà il nome a Domvs Aemilia - non ne segnò in età tardo antica (IV-V secolo), la fine dell'uso abitativo a favore del l'utilizzo come area cimiteriale.

https://www.repubblica.it/scienze/2018/08/31/news/dalle_antiche_terme_riemerge_un_cane_vissuto_duemila_anni_fa-205328197/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P1-S1.4-T1


news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news