LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Salviamo il villaggio del Neolitico.
di Serena Russo
28 agosto 2018 | La gazzetta del Mezzogiorno


La protesta dei residenti a Palese
Nel 2015 la Soprintendenza per i Beni archeologici di Bari ha comunicato al Comune
che tutte le attività di scavo eseguite nellarea si erano esaurite e che si può costruire


BARI È bene rammentarlo prima di raccontare quanto accaduto ieri mattina sul posto, quando gli operai della ditta incaricata alla realizzazione di un complesso edilizio di una decine di villette, si sono trovati davanti tanti residenti di Palese contrari allinizio delle lavorazioni. Sul luogo, diverso tempo fa e a seguito di una serie di studi e analisi, sono stati ritrovati importanti reperti archeologici risalenti presumibilmente a ottomila anni fa.

La nascita del comitato

Ed è da qui che nasce la battaglia di quello che poi si è costituito in un vero e proprio comitato. Si sta cancellando la storia, non solo di Palese ma della nostra Europa, perché le popolazioni dellantica Illiria che approdarono qui almeno 10 mila anni fa, poco alla volta arrivarono fino al Nord Europa. Ma questo non è bastato a fermare le ruspe. È amareggiato, larchitetto Eugenio Lombardi, portavoce delle istanze del gruppo dei contrari al cantiere. Non sono serviti quattro anni di durissimo impegno civico per larchitetto, che si dichiara deluso dalle incapacità della politica di intervenire e mettere un freno a questa incomprensibile voglia di distruggere i valori del territorio. Una sorta di vandalizzazione, per il comitato, di un sito dinteresse archeologico. Ma è ancora la Soprintendenza a chiarire questo punto: il nulla osta alledificazione poteva essere rilasciato perché le attività messe in opera dalla stessa (unitamente allUniversità di Bari) hanno previsto lesplorazione stratigrafica integrale del deposito archeologico. In altri termini, gli scavi sono arrivati fino alla roccia di base, il terreno è stato sfogliato, ed è improbabile che le ruspe vadano a intaccare qualcosa di rilevante. Ma sono le stesse note inviate al Comune a precisare che, qualora dovessero emergere elementi archeologicamente rilevanti, i lavori dovranno essere sospesi e ne dovrà essere data immediata segnalazione. Anche sui riferimenti allantica Illiria la Soprintendenza che sul luogo ritiene di aver esaurito ogni esigenza di tutela - ha da ridire: gli Illiri in quellepoca non cerano. Si tratterebbe, invece, di reperti risalenti a comunità neolitiche che, stanziate in Puglia in un arco di tempo molto lungo (da ottomila anni fa e per oltre 2500 anni), si sono avvicendati in questi territori. Insomma, il messaggio è chiaro: il merito dei tanti risultati raggiunti, dei reperti ritrovati (alcuni sono stati esposti a Bari vecchia nellallestimento dal titolo Restauri in mostra) è della Soprintendenza.

La protesta continua

Ma questo non basta a rasserenare i componenti del comitato, che si scagliano contro lamministrazione comunale, rea di non aver aperto un tavolo di confronto e di aver rilasciato il permesso a costruire. Si devono vergognare, prosegue Lombardi. Abbiamo sempre portato avanti una politica che si basa sulla tutela del territorio e costruita dal basso, replica lassessore comunale allUrbanistica, Carla Tedesco, che si rimette alle decisioni degli esperti in archeologia della Soprintendenza. La competenza, sia dal punto di vista dei saperi che da quello del potere decisionale è loro e lamministrazione comunale ha potere meramente tecnico. E la questione, ben lontana dallo spegnersi, approda anche sulle scrivanie del Movimento 5 stelle barese. Ieri mattina, sul posto, anche il senatore Lello Ciampolillo: Siamo qui per capire se e come si possa fermare questa costruzione. Ho interessato il ministro per il Sud, Barbara Lezzi. Le ho chiesto di sentirsi con il ministro dei Beni culturali. Qui si cancella la storia in nome del profitto.

https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/bari/arte_e_cultura/18_agosto_28/ammutinamento-neolitico-25b6b396-aaa9-11e8-9505-bea2feb99947.shtml?refresh_ce-cp


news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news